• Home
  •  > Notizie
  •  > Sappada piange Ugo Piller il pompiere amico dei fondisti

Sappada piange Ugo Piller il pompiere amico dei fondisti

Attivo nel volontariato,  sua l’idea di realizzare  il lago delle trote Ziegel Hutte Prestò servizio durante il terremoto del Friuli

Sappada

È mancato improvvisamente, lo scorso 28 giugno a Sappada, Ugo Piller. La sua scomparsa ha lasciato un vuoto nelle tante persone che lo hanno conosciuto per la sua generosità e disponibilità verso il prossimo.

Appassionato di tutti gli sport e amante della natura, dei boschi e delle montagne, è stato protagonista in tante associazioni sportive e di volontariato di Sappada, dai Camosci al Coro Sorgenti del Piave.

Piller, classe 1950, era amico e tifoso appassionato dei fondisti Maurilio De Zolt e Silvio Fauner; su sua iniziativa era stato realizzato il laghetto delle trote Ziegel Hutte, all’ingresso della Valle dei silenzi, diventato una delle più belle attrazioni turistiche di Sappada.

Come vigile permanente effettivo ha prestato servizio nel corpo dei vigili del fuoco a Tolmezzo nei difficili anni del terremoto del Friuli.

Il figlio Giorgio ed i suoi famigliari vogliono ringraziare i tanti amici ed i colleghi dei vigili del fuoco che sono saliti fino a Sappada dal Friuli e dal Veneto, dove Ugo Piller era molto conosciuto ed apprezzato, nella giornata di martedì 30 giugno, per portare l’ultimo saluto e partecipare al suo funerale, esprimendo così in concreto la stima e l’affetto che Ugo ha saputo guadagnarsi nella sua intensa vita vissuta con dedizione e altruismo.

Una persona umile e taciturna, ma capace di lasciare un segno in chi lo ha incontrato. E i tanti attestati di solidarietà giunti alla famiglia, lo testimoniano. –

Stefano Vietina

Pubblicato su Corriere delle Alpi