• Home
  •  > Notizie
  •  > Incidente mortale su una cascata di ghiaccio in Val Visdende

Incidente mortale su una cascata di ghiaccio in Val Visdende

Tragedia in Val Visdende sulla "Carpe diem". Sul posto guardia di finanza e soccorso alpino

Un iceclimber austriaco di 56 anni è morto oggi, sabato 15 febbrario, dopo essere precipitato per un centinaio di metri da una cascata di ghiaccio in Val Visdende.

Attorno alle 13 la Centrale del 118 è stata allertata per una caduta dalla cascata Carpe diem. Sul posto si è portata l'eliambulanza del Suem di Pieve di Cadore, che ha sbarcato il tecnico di elisoccorso per poi atterrare nelle vicinanze.

Una squadra del Soccorso alpino della Val Comelico e della Guardia di finanza, ha quindi raggiunto il luogo dell'incidente accompagnando anche il medico dell'equipaggio. Dalle prime informazioni, l'uomo si trovava in sosta assieme alla compagna.

Lei è scesa per  prima. Quando è stato il turno dell'uomo, al momento di mettersi in tiro e iniziare la calata, per motivi al vaglio, è precipitato, fermandosi un centinaio di metri più sotto in una fessura tra la cascata e una vecchia slavina. I soccorritori sono saliti dove si trovava il corpo dello scalatore e dove il medico ha solamente potuto constatarne il decesso. Ottenuto il nulla osta per la rimozione, la salma, estratta dalla fessura, è stata ricomposta e imbarellata. Calata per una trentina di metri fino alla base della cascata, è stata infine accompagnata alla strada per essere affidata al carro funebre.

 

Pubblicato su Corriere delle Alpi