• Home
  •  > Notizie
  •  > L’ultimo saluto a René ma la vicenda giudiziaria resta ancora aperta

L’ultimo saluto a René ma la vicenda giudiziaria resta ancora aperta

fonzaso

Lo scorso fine settimana si è svolto il funerale di René Bazzocco, il sessantenne edicolate di Arten deceduto all’ospedale di Feltre per un inatteso quanto repentino peggioramento delle sue condizioni. Un momento importante, quello delle esequie, che ha permesso alla famiglia e alla comunità fonzasina di porgere l’ultimo saluto a René. Ma se il funerale ha messo il punto a un capitolo della dolorosa storia, resta aperto il fronte giudiziario, dopo la decisione della famiglia di presentare una denuncia ai carabinieri allo scopo di fare luce sui motivi del decesso del congiunto.

Motivi che si conosceranno nel dettaglio solo tra qualche mese, cioè quando il medico legale che ha eseguito l’esame autoptico consegnerà la sua relazione. Risultati che andranno confrontati con quelli del perito di parte, incaricato dalla famiglia Bazzocco, che a sua volta ha partecipato all’autopsia. L’esame era stato disposto in prima battuta dall’Usl Dolomiti che voleva comunque chiarire le cause della morte. Poi l’esame è slittato di qualche giorno dopo la denuncia che la famiglia ha presentato per fare ulteriore chiarezza sull’accaduto.

L’autopsia ha evidenziato una emorragia cerebrale che ha poi portato all’arresto cardiaco, ma le cause che hanno scatenato questa emorragia sono ancora da chiarire. Bazzocco era caduto malamente una domenica sera nel proprio negozio mentre stava facendo le pulizie di fine giornata, si era procurato un profondo taglio poco sopra il sopracciglio. L’arrivo dell’ambulanza, il trasporto al Santa Maria del Prato di Feltre e il ricovero per un trauma serio, ma che non faceva presagire l’esito infausto verificatosi sei giorni dopo. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicato su Corriere delle Alpi