• Home
  •  > Notizie
  •  > Malore fatale in casa muore Franco Xaiz barista e volontario

Malore fatale in casa muore Franco Xaiz barista e volontario

LIVINALLONGO

Arabba piange Franco Xaiz. È morto ieri il gestore del bar ristorante Mister X. Aveva 65 anni ed è rimasto vittima di un infarto. Secondo una prima ricostruzione, l’uomo era nella sua abitazione quando ha avuto il malore fatale. I soccorsi sono stati il più possibile tempestivi, nel momento in cui si è sentito male ed sembrato subito stato chiaro che si trattava di qualcosa di molto grave. Prima è intervenuta l’ambulanza e i sanitari gli hanno prestato le cure più urgenti, poi dalla base di Pieve di Cadore è arrivato l’elicottero del 118 per il trasporto fino all’ospedale San Martino di Belluno. Qui, nonostante tutti i tentativi di rianimazione il paziente non ce l’ha fatta. Tutti gli esami, ai quali è stato sottoposto, hanno portato alla conclusione che si è trattato di un infarto.

La notizia del suo decesso si è diffusa molto rapidamente in tutto il territorio di Livinallongo del Col di Lana e ha provocato una grande commozione, oltre che un gran dolore in tutti quelli che lo conoscevano. Xaiz era molto popolare e apprezzato. Ormai da diversi anni, insieme alla moglie Cecilia, gestiva il bar ristorante Mister X di via Paluacia, dove passano o si fermano per un aperitivo o un pasto parecchi dei frequentatori delle pista del Burz, sopra Arabba. Era abituato ad avere contatti con la gente, anche con i turisti che spesso scelgono le nevi di Arabba ed era simpatico e gioviale. Poi nei momenti di tempo libero lasciava il locale con il logo dell’omino in incognito con cappello e impermeabile e si impegnava nel mondo del volontariato, in particolare con la Croce Bianca di Arabba. Era senz’altro un volontario capace e competente.

Non è ancora stata fissata con precisione la data dell’ultimo saluto a Franco Xaiz, che sarà preceduta dalla recita del rosario in chiesa. —

Pubblicato su Corriere delle Alpi