Chiese in Provincia di Trento - città di Vignola Falesina: Chiesa di Sant'Antonio di Padova Sacerdote e Dottore

Chiesa di Sant'Antonio di Padova Sacerdote e Dottore
Chiesa di Sant'Antonio da Padova S. ANTONIO di Padova sacerdote e dottore

TRENTO / VIGNOLA FALESINA
Falesina, Vignola-Falesina (TN) VIGNOLA FALESINA
Culto: Cattolico
Diocesi: Trento
Tipologia: chiesa
La chiesa sorge con orientamento a settentrione fra il nucleo principale di Falesina e l'agglomerato di Posine. Dal sagrato, presso il cimitero, si apre il panorama sulla piana di Pergine. L'edificio fu eretto entro il 1708, grazie alla volontà della piccola comunità montana. La facciata a due spioventi è caratterizzata da un portale architravato coperto da una tettoia. L'interno si articola in una navata unica suddivisa in due campate coperte da volte a botte unghiata, conclusa da un... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa sorge con orientamento a settentrione fra il nucleo principale di Falesina e l'agglomerato di Posine. Dal sagrato, presso il cimitero, si apre il panorama sulla piana di Pergine. L'edificio fu eretto entro il 1708, grazie alla volontà della piccola comunità montana. La facciata a due spioventi è caratterizzata da un portale architravato coperto da una tettoia. L'interno si articola in una navata unica suddivisa in due campate coperte da volte a botte unghiata, conclusa da un presbiterio rettangolare con volta a crociera. Dipinti murali ornano la volta del presbiterio.

Pianta

Pianta rettangolare ad asse maggiore longitudinale, terminante in un presbiterio rettangolare.

Facciata

Facciata a due spioventi: il portale architravato, affiancato a destra da una finestra quadrata chiusa da grata in ferro, è sovrastato da una tettoia con tre spioventi coperti da lamiera metallica; finestra lunettata centrale e oculo sommitale. Campaniletto a vela, coperto da due spioventi e ornato da cantonali rossi dipinti.

Prospetti

Fiancata orientale caratterizzata in corrispondenza del presbiterio, dall'emergere del volume della sacrestia. Zoccolo finito ad intonaco rustico, tinteggiato, lungo l'intero perimetro.

Struttura

Strutture portanti verticali: muratura di pietrame intonacata all'interno e all'esterno; strutture di orizzontamento: due volte a botte unghiata nella navata; volta a crociera nel presbiterio; tiranti in ferro nella navata.

Coperture

Tetto a doppia falda sulla navata e sul presbiterio (rientrante), ricoperto da lastre di porfido.

Interni

Navata unica suddivisa in due campate da possenti semipilastri; nelle lunette di imposta delle volte quattro finestre semicircolari. Arco santo a tutto sesto che precede il presbiterio sopraelevato su un gradino, illuminato da altre due finestre lunettate. Un cornicione modanato corre lungo l'intero perimetro interrompendosi in corrispondenza della parete di fondo del presbiterio, occupata dall'ancona dell'altare maggiore.

Pavimenti e pavimentazioni

Pavimento a quadrotte ortogonali.

Elementi decorativi

Dipinti murali sulla volta del presbiterio e sull'arco santo.

1707/09/08 - 1707/10/22 (permesso di edificazione carattere generale)

Il 22 ottobre 1707 fu rilasciato dal vescovo di Feltre Antonio de Pulcenigo il permesso di edificare una chiesa nell'abitato di Falesina, in risposta alla richiesta inviata dagli abitanti del luogo, riunitisi l'otto settembre 1707.

1708 - 1708 (costruzione intero bene)

I lavori di edificazione iniziati nella primavera del 1708 furono portati a termina entro l'anno (data incisa sull'architrave del portale).

1737 - 1737 (muri perimetrali intorno)

Dopo la visita pastorale del 1737 si suppone siano state poste delle pietre a difesa delle mura perimetrali della chiesa.

1798 - 1828 (benefici carattere generale)

Alla chiesa fu data facoltà di realizzare un cimitero nello spazio circostante l'edificio (1798) e di battezzare (1811) con la conseguente collocazione di un fonte. Nel 1828 venne concesso infine di conservare il Santissimo Sacramento.

1828 - 1828 (decorazione presbiterio)

Fu forse nel 1828 che venne decorata da dipinti murali la volta del presbiterio.

2003 - 2003 (restauro intero bene)

Nel 2003 la chiesa è stata oggetto di un importante restauro complessivo: risanamento dei muri e degli anditi esterni; rifacimento del tetto; restauro delle pitture interne e degli intonaci; adeguamento alle norme di sicurezza dell'impianto elettrico.

Mappa

Cimiteri a TRENTO

Via Alfieri Trento (Tn)

Via Antonio Rosmini Rovere' Della Luna (Tn)

Via S. Michele Mezzocorona (Tn)

Onoranze funebri a TRENTO

Via Fiamme Gialle, 76 38037 Predazzo

Via Roma 132 Condino