Chiese in Provincia di Trento - città di Varena: Chiesa dei Santi Pietro e Paolo

Chiesa dei Santi Pietro e Paolo
Ss. PIETRO e PAOLO apostoli

TRENTO / VARENA
piazza Santi Pietro e Paolo - Varena (TN)
Culto: Cattolico
Diocesi: Trento
Tipologia: chiesa
A chiusura della piazza Santi Pietro e Paolo, sul lato est, si eleva la parrocchiale di Varena, esistente prima del 1193, ricostruita nel Quattrocento e modificata nel 1520; alla chiesa venne aggiunta una campata nel 1882. La facciata a due ripidi spioventi è serrata tra due contrafforti in porfido a vista posti per angolo; il portale strombato a sesto acuto è sormontato da un rosone, una scultura figurata e una monofora di aerazione del sottotetto. Altri due contrafforti scandiscono ciascuna... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

A chiusura della piazza Santi Pietro e Paolo, sul lato est, si eleva la parrocchiale di Varena, esistente prima del 1193, ricostruita nel Quattrocento e modificata nel 1520; alla chiesa venne aggiunta una campata nel 1882. La facciata a due ripidi spioventi è serrata tra due contrafforti in porfido a vista posti per angolo; il portale strombato a sesto acuto è sormontato da un rosone, una scultura figurata e una monofora di aerazione del sottotetto. Altri due contrafforti scandiscono ciascuna delle fiancate; l'abside poligonale è caratterizzata da conci angolari in pietra a vista e la sacrestia emerge sul lato destro. Lì accanto svetta il campanile, con trifore e quadrifore nella cella a doppio registro e cuspide piramidale in muratura. L'interno a navata unica è suddiviso in tre campate da arcate trasversali a sesto acuto sostenute da pilastri in granito e coperta da volte a crociera costolonate; due finestre a lunetta si aprono lungo la parete destra. L'arco santo, sempre a sesto acuto, introduce al presbiterio, elevato di due gradini; l'abside poligonale è illuminata da una monofora archiacuta sul lato sud-est ed è coperta da volta stellata. Le pareti della navata mostrano riquadri affrescati di ambito brissinese della seconda metà del XV secolo, parzialmente danneggiati dalla successiva suddivisione in tre campate.

Pianta

Pianta rettangolare con asse maggiore longitudinale; abside poligonale.

Facciata

Facciata a due ripidi spioventi, serrata tra contrafforti angolari in pietra a vista, posti per angolo e profilata da finti conci di pietra a vista. Portale archiacuto strombato, sormontato da rosone, a sua volta sormontato dalla scultura di San Pietro e dalla monofora sommitale di aerazione del sottotetto. Finiture a intonaco tinteggiato.

Prospetti

Fiancate scandite da due contrafforti per lato in pietra a vista, a separazione delle tre campate; sacrestia emergente sul lato destro. Abside poligonale con cantonali in pietra a vista. Finiture a intonaco tinteggiato.

Campanile

Torre a pianta quadrangolare posta sul lato destro. Fusto intonacato e tinteggiato, profilato da conci angolari; quadrante di orologio affrescato sul lato ovest. Cella campanaria in pietra a vista a doppio registro, con cornici orizzontali bombate e due ordini di aperture, trifore nel livello inferiore e quadrifore in quello superiore, con luci centinate di proporzioni allungate separate da colonnine. Tetto piramidale a quattro falde, sormontato da globo e croce apicale.

Struttura

Strutture portanti verticali: muratura in pietrame. Strutture di orizzontamento: volte a crociera costolonate nella navata; volta stellata nel presbiterio e nell'abside.

Coperture

Tetto a due falde sulla navata, a più falde sopra l'abside con struttura portante in legno e manto di copertura in scandole, anch'esse lignee. Sacrestia coperta da tegole a coda di castoro in laterizio; cuspide del campanile in muratura.

Interni

Interno a navata unica divisa in tre campate separate da arcate trasversali a sesto acuto sorrette da pilastri in porfido a vista; cantoria in controfacciata, sorretta da due colonne libere. Due finestre a lunetta sul lato destro della navata (prima e seconda campata) e una terza nel presbiterio, sempre a destra. Arco santo a sesto acuto che introduce al presbiterio, elevato di due gradini; abside illuminata da una monofora archiacuta sul lato sud-est.

Pavimenti e pavimentazioni

Pavimento a quadrotte di pietra calcarea bianche e rosse, disposte in corsi diagonali; pedana lignea sul presbiterio.

Elementi decorativi

Affreschi frammentari della seconda metà del XV secolo lungo le pareti della navata.

1193/06/01 - 1193/06/01 (consacrazione carattere generale)

La prima notizia documentaria sulla chiesa di Varena è la consacrazione del primo tempio, avvenuta il 1° giugno 1193, per mano del principe vescovo Corrado II di Beseno.

XV - 1428 (ricostruzione intero bene)

Il primo tempio fu ricostruito nella prima metà del XV secolo, entro il 1428.

1428/07/11 - 1428/07/11 (consacrazione carattere generale)

L'edificio venne quindi riconsacrato l'11 luglio 1428.

1450 - 1499 (decorazione interno)

La navata fu ornata da un ciclo di affreschi realizzati da un pittore di ambito brissinese, attivo anche a Cavalese, Campitello di Fassa, Moena e Lisignago.

1520 - 1520 (ristrutturazione intero bene)

Nel 1520 un nuovo intervento interessò l'edificio, sopraelevato e rinserrato da contrafforti e nuove volte, come testimonia la data incisa sulla chiave di volta della terza campata. La direzione dei lavori è stata attribuita dalla critica a Michele di Francesco di Gardena, residente a Cavalese.

1531/03/26 - 1531/03/26 (consacrazione carattere generale)

La terza consacrazione risale al 26 marzo 1531 e fu fatta dal vescovo suffraganeo Girolamo Vascherio.

1702/03/11 - 1702/03/11 (erezione a curazia carattere generale)

L'erezione della chiesa a curazia della pieve di Cavalese risale all'11 marzo 1702.

1764 - 1764 (decorazione intorno)

Nel 1764 Valentino Rovisi affrescò le edicole con le stazioni della Via Crucis, a destra della chiesa, nei pressi del cimitero. Ne sono sopravvissute solamente tre.

1882 - 1882 (ampliamento intero bene)

La chiesa fu ampliata ulteriormente con l'aggiunta di una campata verso ovest e l'erezione di una nuova facciata nel 1882.

1919/12/12 - 1919/12/12 (erezione a parrocchia carattere generale)

La chiesa fu eretta a parrocchia il 12 dicembre 1919.

Mappa

Cimiteri a TRENTO

Via Alfieri Trento (Tn)

Via Per Barco Levico Terme (Tn)

Piazza San Vito Andalo (Tn)

Onoranze funebri a TRENTO

Viale Degasperi 92 38023 Cles

Via Cesure 22 38066 Riva Del Garda

38079 Trento