Chiese in Provincia di Trento - città di Trento Città: Chiesa di San Carlo Borromeo

Chiesa di San Carlo Borromeo
S. CARLO Borromeo vescovo S. Carlo Borromeo

TRENTO / TRENTO città
via Gandhi - Trento (TN) TRENTO città
Culto: Cattolico
Diocesi: Trento
Tipologia: chiesa
La chiesa di San Carlo Borromeo venne edificata tra il 1974 e il 1975 su progetto dell'ingegnere trentino Giulio Cristofolini, che concepì una struttura a pianta irregolare, descritta da due semicerchi di raggio diverso, appaiati tra loro. L'edificio non presenta una vera e propria facciata; i prospetti sono costituiti da setti murari in cemento armato grezzo ad andamento curvilineo, raccordati tra loro da strette finestre a tutt'altezza, in corrispondenza delle quali fuoriescono le estremità... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa di San Carlo Borromeo venne edificata tra il 1974 e il 1975 su progetto dell'ingegnere trentino Giulio Cristofolini, che concepì una struttura a pianta irregolare, descritta da due semicerchi di raggio diverso, appaiati tra loro. L'edificio non presenta una vera e propria facciata; i prospetti sono costituiti da setti murari in cemento armato grezzo ad andamento curvilineo, raccordati tra loro da strette finestre a tutt'altezza, in corrispondenza delle quali fuoriescono le estremità delle travi portanti della copertura, assolventi la funzione di doccioni. L'ingresso principale, situato sul lato sud, è schermato da un ulteriore setto murario ad andamento curvilineo. L'edificio è caratterizzato dall'emergere della struttura del campanile a pianta circolare, la cui base si trova all'interno dell'aula della chiesa; la cella campanaria, costituita da una scatola in cemento armato a profilo rettangolare aperta su due lati, è innestata sul lato ovest. L'interno è organizzato in due ambienti semicircolari di raggio diverso, di cui quello minore, orientato a nord-est, è adibito a presbiterio, mentre in quello maggiore si dispone l'aula unica in forma di platea. Alle estremità dell'aula si trovano due ambienti distinti, individuati da portali architravati liberi, fungenti l'uno da cappella per l'adorazione eucaristica e l'altro da battistero. Aula e presbiterio sono coperti da una soffittatura piana in cemento armato, rivestita in legno verniciato, con orditura portante costituita da travi in cemento armato, convergenti in un lucernario circolare situato in corrispondenza dell'altare maggiore.

Pianta

Pianta disegnata da due semicerchi di raggio diverso appaiati tra loro. A nord-est della struttura si innesta l'ambiente della sacrestia a pianta trapezoidale.

Prospetti

L'edificio non presenta una vera e propria facciata. I prospetti sono costituiti da undici setti murari in cemento armato grezzo ad andamento curvilineo, raccordati da strette finestre a tutt'altezza, in corrispondenza delle quali fuoriescono le estremità delle travi portanti della volta, che in esterno assolvono alla funzione di doccioni. A nord est è riconoscibile il volume della sacrestia. L'ingresso principale, collocato sul lato sud, è schermato da un ulteriore setto murario ad andamento curvilineo, nel quale è inserita una croce latina realizzata in tessere di mosaico vitreo.

Campanile

Campanile a pianta circolare, di modeste dimensioni, con base collocata all'interno della chiesa. Cella campanaria a profilo rettangolare, aperta su due lati, innestata sul lato ovest della torre. L'accesso al campanile si trova all'interno della chiesa.

Struttura

Strutture portanti verticali in cemento armato. Strutture di orizzontamento: aula e presbiterio sormontati da un'unica soffittatura piana in calcestruzzo armato, rivestita in legno verniciato, con orditura portante costituita da dodici travi in cemento armato, convergenti in un lucernario circolare situato in corrispondenza dell'altare maggiore.

Coperture

Copertura piana con struttura in cemento armato e manto di copertura in lamiera metallica. Il lucernario che si trova in corrispondenza del presbiterio ha una struttura esterna a forma conica.

Interni

La chiesa è organizzata internamente in due ambienti semicircolari di diverse dimensioni. In quello minore è collocato il presbiterio, orientato a nord-est, mentre in quello maggiore si dispone l'aula unica in forma di platea. In posizione decentrata verso ovest si trova un corpo cilindrico che fa da base alla struttura del campanile. Alle estremità dell'aula si trovano due ambienti distinti, individuati da portali architravati liberi, fungenti l'uno da cappella per l'adorazione eucaristica e l'altro da battistero. Strette finestre a tutt'altezza si aprono in corrispondenza dell'intersezione tra le travi portanti della volta e la muratura perimetrale. Due lucernari circolari sovrastano rispettivamente il presbiterio e il fonte battes

1971/06/26 - 1971/06/26 (erezione parrocchia carattere generale)

La parrocchia di San Carlo Borromeo deriva da quella vicina del Sacro Cuore di Gesù e fu ufficialmente istituita il 26 giugno 1971, cioè prima che fosse costruita la chiesa.

1974 - 1975 (costruzione intero bene)

La chiesa fu edificata tra il 1974 e il 1975 su progetto dell'ingegnere trentino Giulio Cristofolini. Come si legge nella targa affissa presso l'ingresso, i lavori furono materialmente condotti dalla ditta trentina Garbari S.p.A.

1976/02/01 - 1976/02/01 (consacrazione intero bene)

La chiesa fu consacrata il primo febbraio 1976.

2003 - 2003 (ristrutturazione intero bene)

La chiesa è stata interamente ristrutturata nel 2003. In tale anno sono stati sostituiti gli impianti, la pavimentazione e sono stati introdotti i nuovi arredi liturgici.

Mappa

Cimiteri a TRENTO

Via Alfieri Trento (Tn)

Via Per Barco Levico Terme (Tn)

Piazza San Vito Andalo (Tn)

Onoranze funebri a TRENTO

Piazza Vicenza 15 Trento

Via Gerola 17 38100 Trento

Via Gerola 17 Trento