Chiese in Provincia di Trento - città di Riva Del Garda: Chiesa di San Giorgio

Chiesa di San Giorgio
S. Giorgio

TRENTO / RIVA DEL GARDA
Riva del Garda (TN)
Culto: Cattolico
Diocesi: Trento
Tipologia: chiesa
La chiesa di San Giorgio, menzionata a partire dal 1633, ma presumibilmente di fondazione molto più antica, si trova all'estremità meridionale del paese di Pregasina, su di una balconata panoramica affacciata sul Lago di Garda. Orientata ad est, ha subito nel 1961-1962 un ampliamento dell'aula, realizzato sia longitudinalmente che trasversalmente, che l'ha resa asimmetrica e ne ha mutato l'assetto interno, aggiungendo alla navata unica originaria una navata minore sulla sinistra e un ambiente... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa di San Giorgio, menzionata a partire dal 1633, ma presumibilmente di fondazione molto più antica, si trova all'estremità meridionale del paese di Pregasina, su di una balconata panoramica affacciata sul Lago di Garda. Orientata ad est, ha subito nel 1961-1962 un ampliamento dell'aula, realizzato sia longitudinalmente che trasversalmente, che l'ha resa asimmetrica e ne ha mutato l'assetto interno, aggiungendo alla navata unica originaria una navata minore sulla sinistra e un ambiente adibito a cappella battesimale sulla destra. Sulla semplice facciata a due spioventi si apre un portale a luce rettangolare sormontato da una finestra a lunetta; sul fianco sinistro l'ingresso laterale è preceduto da un portico coperto da una tettoia a spiovente unico. La navata minore è illuminata da lucernari di forma triangolare ed è seguita dal volume quadrangolare del campanile. L'interno è caratterizzato da un atrio coperto da soffitto a due spioventi e sostenuto da un pilastro quadrangolare a destra e da una colonna libera a sinistra, che funge da raccordo tra la controfacciata, la navata antica e le zone laterali frutto dell'ampliamento, che ha portato la chiesa dai 4 metri originari di larghezza agli attuali 9 metri. La navata antica, oggi navata maggiore, è divisa in due campate e voltata a crociera, mentre quella minore è coperta da un unico spiovente. Il presbiterio è elevato di un gradino e accoglie sulla parete sinistra una cappella laterale e a destra l'accesso alla sacrestia; un arcone a pieno centro lo separa dall'abside poligonale, illuminata da due finestre rettangolari simmetriche.

Pianta

Navata maggiore a pianta rettangolare con asse maggiore longitudinale; navata minore sinistra sempre a pianta rettangolare. Presbiterio a pianta rettangolare; abside poligonale.

Facciata

Facciata a due spioventi; portale a luce rettangolare in granito, sormontato da finestra a lunetta. Finiture a intonaco tinteggiato.

Prospetti

Un ingresso laterale sulla fiancata sinistra, protetto da un portico sostenuto da un pilastro e coperto da tetto a spiovente unico; sullo stesso lato emerge il volume della navata minore, seguita dal campanile. Sul fianco destro emerge l'ambiente adibito a cappella battesimale e a seguire il volume della sacrestia. Zoccolo perimetrale in cemento; finiture a intonaco tinteggiato.

Campanile

Torre a pianta quadrangolare posta sul fianco sinistro, in corrispondenza dell'innesto tra la navata e il presbiterio. Cella campanaria delimitata da cornici orizzontali aggettanti, con una monofora centinata per lato. Tetto a quattro falde; finiture a intonaco tinteggiato.

Struttura

Strutture portanti verticali: muratura in pietrame e malta di calce per la parte antica; in calcestruzzo per le fondazioni e fino a un metro di altezza in alzato, quindi in mattoni forati pesanti e malta di calce idraulica per la parte novecentesca. Strutture di orizzontamento: volta a crociera nell'abside, nel presbiterio e nella navata antica; soffitto a due falde per l'atrio d'ingresso e a falda unica per la navatina minore.

Coperture

Tetto a due falde per l'aula e a più falde per l'abside, con struttura portante in legno e manto di copertura in coppi, anche per il campanile.

Interni

Avancorpo sostenuto da un pilastro quadrangolare a destra e da una colonna libera a sinistra e raccordato alla navata antica mediante un'arcata a sesto ribassato. A sinistra si sviluppa una navata minore, con un altare laterale sulla parete di fondo, illuminata da lucernari; a destra si apre un ambiente più piccolo che ospita il fonte battesimale. La navata originaria è divisa in due campate, voltate a crociera; un gradino la separa dal presbiterio, sempre voltato a crociera, che accoglie sulla parete sinistra l'arcata di accesso ad una cappella, sulla parete destra l'ingresso alla sacrestia. Un arcone sempre a pieno centro collega il presbiterio all'abside poligonale, illuminata da due finestre rettangolari simmetriche. Fi

1633 - 1633 (menzione carattere generale)

La chiesa di San Giorgio a Pregasina viene menzionata per la prima volta negli atti visitali del 1633, che ordinano la cancellazione di affreschi interni. Questo fa ritenere che la fondazione sia molto più antica. All'epoca la chiesa era sussidiaria della pieve di Ledro.

1694 - 1694 (concessione della custodia eucaristica carattere generale)

Nel 1694 il console del paese chiese e ottenne a nome della comunità la possibilità della conservazione dell'Eucaristia.

1694 - 1694 (concessione del fonte battesimale carattere generale)

Nella stessa occasione la chiesa ottenne anche la concessione del fonte battesimale.

1934/12/14 - 1934/12/14 (erezione a parrocchia carattere generale)

L'erezione della curazia di Pregasina a parrocchia risale al 14 dicembre 1934.

1961 - 1962 (ampliamento intero bene)

Su progetto iniziale dell'architetto Enrico Odorizzi, integrato poi dal figlio Fabio, la chiesa venne ampliata verso ovest ricavando una navata minore a sinistra e un nuovo accesso laterale. I lavori, eseguiti dalla ditta F. Santorum di Riva del Garda, iniziarono nell'autunno del 1961 e proseguirono nell'anno successivo.

1962/07/08 - 1962/07/08 (consacrazione carattere generale)

Al termine dei lavori, la chiesa venne riconsacrata l'8 luglio 1962.

1972 - 1973 (tinteggiatura intero bene)

Una nuova tinteggiatura della chiesa venne realizzata tra il 1972 e il 1973.

1983 - 1983 (sostituzione orologio campanile)

L'orologio del campanile venne sostituito nel settembre del 1983 a spese della comunità di Pregasina.

1983 - 1983 (rifacimento coperture)

Nel mese di novembre dello stesso anno venne rifatto il tetto della chiesa.

2011 - 2011 (ristrutturazione sagrato)

Su progetto dell'ingegner Luigi Zanoni, nel marzo 2011 venne completata la pavimentazione del sagrato.

Mappa

Cimiteri a TRENTO

Viale Tomasoni 1 Ala (Tn)

Via Xxiv Maggio Borgo Valsugana (Tn)

Via Per Barco Levico Terme (Tn)

Onoranze funebri a TRENTO

Via Pola 6 Riva Del Garda

Via Fangolino 12 Riva Del Garda

Viale Tigli 12/D Riva Del Garda