Chiese in Provincia di Trento - città di Riva Del Garda: Chiesa di San Giuseppe

Chiesa di San Giuseppe
chiesa di San Giuseppe lavoratore S. Giuseppe

TRENTO / RIVA DEL GARDA
largo Caduti delle Foibe - Riva del Garda (TN)
Culto: Cattolico
Diocesi: Trento
Tipologia: chiesa
La chiesa di San Giuseppe venne realizzata a partire dal 1966 per servire il recente rione popolare intitolato ad Alcide Degasperi, su progetto dell'architetto Camillo Zucchelli, che si ispirò alla chiesa di San Giovanni Battista realizzata da Giovanni Michelucci alle porte di Firenze, ai margini dell'Autostrada del Sole. La monumentale struttura a pianta centrale con sviluppo a chiocciola è realizzata in cemento armato, con copertura paraboloide iperbolica e campanile formato da quattro... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa di San Giuseppe venne realizzata a partire dal 1966 per servire il recente rione popolare intitolato ad Alcide Degasperi, su progetto dell'architetto Camillo Zucchelli, che si ispirò alla chiesa di San Giovanni Battista realizzata da Giovanni Michelucci alle porte di Firenze, ai margini dell'Autostrada del Sole. La monumentale struttura a pianta centrale con sviluppo a chiocciola è realizzata in cemento armato, con copertura paraboloide iperbolica e campanile formato da quattro pilastri rastremati verso l'alto; comprende un'aula superiore e una inferiore sovrapposte e il complesso parrocchiale, raccordati da un portico coperto anulare e da un giardino interno. L'aula superiore, a forma ellittica, presenta il presbiterio sopraelevato su di una piattaforma circolare e la zona destinata ai fedeli con disposizione ad anfiteatro; essendo sovradimensionata rispetto alle reali esigenze della parrocchia viene utilizzata solo in rari casi. Viene invece utilizzata quotidianamente l'aula inferiore, concepita nel progetto originario come cripta e cappella feriale, ma che di fatto ha assunto il ruolo di chiesa parrocchiale. L'ingresso trapezoidale, con fonte battesimale a sinistra e cappella per l'adorazione eucaristica a destra, si allarga poi in una forma ellittica intorno alla zona presbiterale, elevata di tre gradini e affiancata sulla destra dal locale della sacrestia. Una serie di pilastri quadrangolari e colonne in cemento armato sostengono il soffitto, segnato da travi, sempre in cemento armato, convergenti radialmente verso il presbiterio e illuminato in questa zona, di altezza maggiore, da lucernari che prendono luce dalla piattaforma del presbiterio dell'aula superiore.

Pianta

Edificio a pianta centrale, risultato della compenetrazione di forme circolari; la chiesa e l'annesso complesso parrocchiale formano insieme una struttura con pianta a chiocciola; sul lato nord si innesta il portico coperto anulare.

Prospetti

Ingresso caratterizzato da un ampio portico anulare coperto che, imboccato a sinistra sale all'aula superiore, percorso a destra scende a quella inferiore; tra il portico e la struttura della chiesa vera e propria si sviluppa un giardino con piante di olivo. Pareti curve in cemento armato, scandite a intervalli regolari dai pilastri di sostegno.

Campanile

Esile torre quadrangolare irregolare raccordata alla struttura a torciglione dell'alzato, formata da quattro pilastri in cemento armato posti di coltello, rastremati verso l'alto, tra i quali è inserita la scala a chiocciola che conduce alla cella campanaria. Croce apicale.

Struttura

Strutture portanti verticali e di orizzontamento in cemento armato.

Coperture

Copertura paraboloide iperbolica; manto di copertura in lamiera metallica.

Interni

Aula superiore a forma ellittica irregolare, con presbiterio sopraelevato su di una piattaforma circolare e zona destinata ai fedeli con disposizione ad anfiteatro. Aula inferiore ricavata ad un livello di 2,30 metri sotto il livello del terreno, mistilinea: ingresso trapezoidale con fonte battesimale a sinistra e cappella per l'adorazione eucaristica a destra, che si allarga poi in una forma ellittica intorno alla zona presbiterale, posta sul fondo, elevata di tre gradini e affiancata sulla destra dal locale della sacrestia. L'alzato è costituito da una serie di pilastri quadrangolari e colonne in cemento armato, che sostengono il soffitto a più livelli, segnato da travi, sempre in cemento armato, convergenti radialmente verso il presbiterio e illuminato in questa zona da lucernari che prendono luce dalla piattaforma circolare del presbiterio dell'aula superiore.

Pavimenti e pavimentazioni

Pavimento dell'aula inferiore in mattonelle di cotto fiorentino, con inserti in mattonelle bianche in marmo "Trani", disposte a formare decori geometrici che seguono la planimetria a chiocciola della chiesa.

1961/01/30 - 1961/01/30 (istituzione della parrocchia carattere generale)

La nuova parrocchia di San Giuseppe fu istituita il 30 gennaio 1961, a servizio del recente rione popolare intitolato ad Alcide Degasperi; inizialmente esisteva solo una cappella al piano terra di una delle case popolari in via Segantini.

1966/05/01 - 1972 (costruzione intero bene)

La posa della prima pietra, benedetta dall'arcivescovo Alessandro Maria Gottardi, avvenne il 1° maggio 1966. Il progetto fu dell'architetto Camillo Zucchelli, vincitore del concorso indetto nel biennio 1962-1963. L'impresa esecutrice dei lavori fu la ditta Lotti Giacomo di Riva del Garda. La costruzione terminò nel 1967, ma il collaudo avvenne il 18 novembre 1971 e lavori sulle coperture proseguirono anche nell'anno successivo.

1967/07/01 - 1967/07/01 (benedizione carattere generale)

La benedizione risale al 1° luglio 1967.

2000/06/12 - 2000/10/12 (completamento campanile)

Il completamento del campanile venne progettato nel 1998 dall'ingegner Pietro Matteotti e realizzato tra il 12 giugno e il 12 ottobre 2000.

2003 - 2004 (ristrutturazione aula inferiore)

Un generale intervento di risanamento conservativo, progettato dall'ingegner Pietro Matteotti, interessò l'aula inferiore tra il 2003 e il 2004, comportando la parziale modifica dell'assetto interno dell'aula, il completo rifacimento del pavimento con nuove quote, l'adeguamento degli impianti di riscaldamento, elettrico e di diffusione audio, la realizzazione dei nuovi poli liturgici, l'apertura di nuove luci con la sostituzione delle vetrate, il rinnovo dei serramenti, la tinteggiatura. La ristrutturazione coinvolse anche il portico, con una nuova pavimentazione in porfido, il risanamento della parete esterna, il rifacimento e l'adeguamento dell'impianto elettrico, la tinteggiatura e la protezione dei cementi armati facciavista.

Mappa

Cimiteri a TRENTO

Via S. Michele Mezzocorona (Tn)

Viale Tomasoni 1 Ala (Tn)

Via Antonio Rosmini Rovere' Della Luna (Tn)

Onoranze funebri a TRENTO

Via Fangolino 12 Riva Del Garda

Viale Trento 59/G Riva Del Garda

Viale Tigli 12/D Riva Del Garda