Chiese in Provincia di Trento - città di Pozza Di Fassa: Cappella del Crocifisso

Cappella del Crocifisso

TRENTO / POZZA DI FASSA
Pozza di Fassa (TN)
Culto: Cattolico
Diocesi: Trento
Tipologia: cappella
La cappella del Crocifisso sorge in posizione isolata, all'imbocco della val San Nicolò, con orientamento a est. L'edificio, documentato dal 1773, fu costruito nel corso della prima metà del XVIII secolo per ospitare l'immagine di un crocifisso ritenuto miracoloso, ma deve il suo attuale aspetto ad un intervento di ampliamento eseguito nel 1871. La facciata a due spioventi presenta un sistema di forature composto dal portale centrale, dalle monofore che lo affiancano e dall'oculo circolare e... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La cappella del Crocifisso sorge in posizione isolata, all'imbocco della val San Nicolò, con orientamento a est. L'edificio, documentato dal 1773, fu costruito nel corso della prima metà del XVIII secolo per ospitare l'immagine di un crocifisso ritenuto miracoloso, ma deve il suo attuale aspetto ad un intervento di ampliamento eseguito nel 1871. La facciata a due spioventi presenta un sistema di forature composto dal portale centrale, dalle monofore che lo affiancano e dall'oculo circolare e dalla monofora che lo sovrastano. Le fiancate presentano due monofore per lato. L'interno si sviluppa su navata unica voltata a botte ribassata, con presbiterio rialzato su un gradino e concluso da abside poligonale.

Pianta

Pianta rettangolare con asse maggiore longitudinale; presbiterio rettangolare concluso da abside poligonale.

Facciata

Facciata a due ripidi spioventi; sistema di forature determinato dal portale centrale, dalle due monofore centinate che lo affiancano nonché dall'oculo circolare e dalla monofora che lo sovrastano.

Prospetti

Fiancate laterali articolate simmetricamente, scandite dalle aperture di due monofore centinate per lato. A destra del presbiterio emerge il volume della sacrestia. Uno zoccolo in intonaco grezzo percorre l'intero perimetro.

Struttura

Strutture portanti verticali: murature in pietrame, finite a intonaco tinteggiato. Strutture di orizzontamento: navata coperta da volta a botte ribassata, rivestita in listelli di legno verniciati; volta a botte nel presbiterio e a spicchi nell'abside.

Coperture

Tetto a doppia falda (a più falde sull'abside), con struttura in legno e manto di copertura in scandole.

Interni

Navata unica ripartita in due campate da semipilastri. Presbiterio rialzato su un gradino, preceduto dall'arco santo a tutto sesto.

Pavimenti e pavimentazioni

Tavolato in legno di abete nella navata; lastre di porfido nel presbiterio.

1700 - 1750 (costruzione intero bene)

Una prima cappella fu costruita nel corso della prima metà del XVIII secolo nel luogo in cui esisteva un'edicola (probabilmente lignea) che custodiva un crocifisso ritenuto miracoloso. L'epoca della fondazione si desume dal documento della supplica inoltrata dalla vicinia di Pozza di Fassa al principe vescovo di Bressanone nel 1773, nel quale si afferma che "Sarà da 50 e passa anni che fu fatto uno piccolo Capitelo nella nostra montagna di Pozza e fu messo in Talle Capitelo una imagine del nostro Signore Gesù Cristo".

1773 - 1773 (supplica per l'officiatura della cappella carattere generale)

Nel 1773 la vicinia di Pozza inoltrò una supplica al principe vescovo di Bressanone per ottenere il permesso di officiare la cappella in occasione delle processioni. In assenza di documenti si ritiene che la supplica ebbe un esito felice, dato che nel corso dell'ultimo quarto del secolo il pittore fiemmese Valentino Rovisi eseguì il paliotto per l'altare di tale sacello. Il documento della supplica costituisce la prima menzione dell'edificio.

1818 - 1818 (cambio giurisdizione carattere generale)

Nel 1818 il territorio della pieve di Fassa passò dalla diocesi di Bressanone a quella di Trento.

1835 - XIX (erezione Via Crucis intorno)

In seguito al lascito testamentario di Battista Blasi di Pozza del 1835 fu realizzata una Via Crucis, probabilmente in legno, che da Pozza di Fassa saliva alla cappella del Crocifisso.

1844 - 1844 (restauro intero bene)

Lavori di restauro furono condotti nel 1844.

1871 - 1871 (ampliamento intero bene)

La cappella fu ampliata nelle forme presenti nel corso del 1871.

1872 - 1872 (benedizione intero bene)

L'edificio ampliato fu benedetto nel 1872.

1882 - 1882 (rifacimento Via Crucis intorno)

Nel 1882 le stazioni lignee della Via Crucis che saliva al monte della cappella del Crocifisso furono sostituite da edicole in pietra che, secondo una tradizione orale, furono realizzate gratuitamente da maestranze locali.

Mappa

Cimiteri a TRENTO

Via Roma Vigolo Vattaro (Tn)

Via Alfieri Trento (Tn)

Viale Tomasoni 1 Ala (Tn)

Onoranze funebri a TRENTO

Via Freina 1 Pozza Di Fassa

Strada De Sora Vac 98 Pozza Di Fassa

Via Milano 4/5 38017 Mezzolombardo