Chiese in Provincia di Trento - città di Dorsino: Chiesa di San Giorgio

Chiesa di San Giorgio
S. GIORGIO martire S. Giorgio

TRENTO / DORSINO
Dorsino (TN)
Culto: Cattolico
Diocesi: Trento
Tipologia: chiesa
La nuova chiesa di San Giorgio sorge a pochi passi dall'antica chiesa curaziale omonima e fu edificata tra il 1957 e il 1958 su progetto dell'architetto trentino Dario Albertini, probabilmente per far fronte alle accresciute esigenze della neo-costituita parrocchia di Dorsino (1954). L'edificio, orientato a nord-est, presenta una facciata a due spioventi alla cui base si sviluppa un avancorpo a pianta trapezoidale, con pareti a due spioventi, corrispondente al volume dell'atrio della chiesa.... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La nuova chiesa di San Giorgio sorge a pochi passi dall'antica chiesa curaziale omonima e fu edificata tra il 1957 e il 1958 su progetto dell'architetto trentino Dario Albertini, probabilmente per far fronte alle accresciute esigenze della neo-costituita parrocchia di Dorsino (1954). L'edificio, orientato a nord-est, presenta una facciata a due spioventi alla cui base si sviluppa un avancorpo a pianta trapezoidale, con pareti a due spioventi, corrispondente al volume dell'atrio della chiesa. Nel settore centrale, rivestito in lastre di porfido, si apre il portale maggiore con luce a due spioventi. Le fiancate laterali, simmetriche, presentano al centro coppie di portali secondari coperti da tettoie a due spioventi; finestre pentagonali irregolari si dispongono sotto la falda del tetto e sono replicate in numero di tre sul lato frontale, al di sopra dell'atrio d'accesso alla chiesa. L'interno, ad aula unica, è ritmato da coppie di pilastri a sezione pentagonale rastremati verso il basso, ai quali si raccordano le travi di sostegno del soffitto, convergenti al centro. Il presbiterio, rialzato su due gradini, si sviluppa su pianta trapezoidale. L'adeguamento liturgico è di don Luciano Carnessali (1968-1970), mentre i dipinti murali del presbiterio sono di Fabio Nones (1999).

Pianta

Atrio trapezoidale, aula quadrangolare, presbiterio trapezoidale.

Facciata

Facciata a due spioventi alla cui base si sviluppa un avancorpo a pianta trapezoidale, le cui pareti terminano con attacco al cielo a due spioventi. Nel settore centrale, rivestito in lastre di porfido, si apre il portale maggiore con luce a due spioventi. Sotto la falda del tetto si dispongono tre finestre pentagonali irregolari, di cui quella centrale di dimensioni doppie rispetto alle laterali.

Prospetti

Fiancate laterali con attacco al cielo a due spioventi, articolate simmetricamente, caratterizzate al centro di ogni lato dall'apertura di due portali coperti da tettoie a doppio spiovente. Alla somità delle fiancate, sotto la falda del tetto, si aprono due finestre pentagonali irregolari. Le fiancate del presbiterio, anch'esse a doppio spiovente, presentano in alto finestrature trapezoidali cieche. Sul lato est emerge il volume della sacrestia.

Struttura

Strutture portanti verticali in cemento armato. Strutture di orizzontamento: soffitto dell'aula ripartito in otto spicchi, sostenuto da travi convergenti al centro; soffitto del presbiterio a quattro spicchi, anch'essi sorretti da travi convergenti sopra l'altare.

Coperture

Atrio: tetto a sei falde irregolari, con manto di copertura in lamiera metallica. Aula: tetto a otto falde con manto di copertura in tegole in laterizio; presbiterio: tetto a quattro falde con manto di copertura in tegole in laterizio.

Interni

Un atrio immette nell'aula unica, scandita da coppie di pilastri cementizi a sezione pentagonale, rastremati verso il basso, ai quali sono raccordate le travi di sostegno del soffitto. Presbiterio rialzato su due gradini, anch'esso ritmato da coppie di pilastri in cemento armato, illuminato da finestre-lucernario aperte sul lato sud ovest.

Pavimenti e pavimentazioni

Pavimento unito in mattonelle di marmo.

Elementi decorativi

Dipinti murali eseguiti a tempera su intonaco adornano le pareti di fondo del presbiterio.

1957 - 1958 (costruzione intero bene)

La chiesa fu costruita tra il 1957 e il 1958 su progetto dell'architetto trentino Dario Agostini.

1958/04/23 - 1958/04/23 (consacrazione carattere generale)

La chiesa fu consacrata il 23 aprile 1958.

1999 - 1999 (decorazione presbiterio)

Nel 1999 il pittore Fabio Nones eseguì la decorazione pittorica delle pareti del presbiterio.

Mappa

Cimiteri a TRENTO

Via Xxiv Maggio Borgo Valsugana (Tn)

Via Antonio Rosmini Rovere' Della Luna (Tn)

Via S. Michele Mezzocorona (Tn)

Onoranze funebri a TRENTO

Via Roma 32 Dro

Via Trento 51/A/B 38023 Cles

Via Quattro Ville 44 Tuenno