Chiese in Provincia di Trento - città di Cinte Tesino: Chiesa di San Lorenzo Martire

Chiesa di San Lorenzo Martire
S. Lorenzo martire

TRENTO / CINTE TESINO
via della Chiesa - Cinte Tesino (TN)
Culto: Cattolico
Diocesi: Trento
Tipologia: chiesa
La chiesa parrocchiale di San Lorenzo, orientata a sud, sorge a Cinte Tesino. Venne ricostruita tra il 1878 e il 1879, a seguito della distruzione causata da un incendio del primitivo edificio. La facciata a due ordini di paraste è conclusa da un frontone triangolare ed è caratterizzata da due corpi angolari bombati. Al centro si apre un portale architravato con frontone triangolare. Il campanile è contraddistinto da una doppia cella campanaria e da un cupolino in lamiera metallica.... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa parrocchiale di San Lorenzo, orientata a sud, sorge a Cinte Tesino. Venne ricostruita tra il 1878 e il 1879, a seguito della distruzione causata da un incendio del primitivo edificio. La facciata a due ordini di paraste è conclusa da un frontone triangolare ed è caratterizzata da due corpi angolari bombati. Al centro si apre un portale architravato con frontone triangolare. Il campanile è contraddistinto da una doppia cella campanaria e da un cupolino in lamiera metallica. Internamente la navata presenta quattro cappella laterali e il presbiterio, rialzato su tre gradini è concluso da un'abside poligonale.

Pianta

Pianta rettangolare ad asse maggiore longitudinale con quattro cappelle laterali speculari; presbiterio rettangolare concluso da abside poligonale.

Facciata

Facciata a due ordini di paraste tuscaniche in basso e composite in alto, conclusa da frontone triangolare. Al centro si apre un portale architravato con frontone triangolare, sovrastato da una nicchia trilobata. Corpi laterali bombati (corrispondenti internamente al battistero e al vano scale della cantoria). Finiture ad intonaco tinteggiato.

Prospetti

Fiancate aperte da ingressi laterali e caratterizzate dai volumi in aggetto di sacrestia e deposito. Finiture ad intonaco tinteggiato.

Campanile

Struttura a pianta quadrata, isolata e posta sud; fusto in muratura intonacata, tripartito da cornici, con cantonali in pietra a vista; doppia cella campanaria con monofore; tamburo ottagonale con aperture quadrilobate; cupolino in lamiera metallica.

Struttura

Strutture portanti verticali: muratura in pietrame intonacata. Strutture di orizzontamento: navata coperta da due volte a vela raccordate da arcate; strette volte a botte sulle cappelle laterali; volta a vela sul presbiterio; volta a spicchi sull'abside.

Coperture

Tetto della navata a doppia falda; tetto a più falde su presbiterio e abside. Manto di copertura in tegole in laterizio.

Interni

Pareti scandite da paraste composite reggenti cornicione marcapiano corrente lungo l'intera struttura. Ingresso occupato dalla cantoria e caratterizzato da due ambienti laterali circolari ospitanti il battistero e il vano scale della cantoria. Navata aperta da due cappelle speculari per lato, introdotte da arcate a tutto sesto e illuminate da finestre trilobate. Presbiterio preceduto da un arco santo a tutto sesto, rialzato su tre gradini e caratterizzato da due portali laterali e due finestre trilobate. Decorazione parietale a finto marmo.

Pavimenti e pavimentazioni

Pavimento della navata e del presbiterio in mattonelle di pietra.

Elementi decorativi

Decorazione parietale a marmorina. Dipinti a tempera e stucchi sulle volte.

XV - XV (costruzione intero bene)

La primitiva chiesa fu costruita presumibilmente nel XV secolo.

XVI - XVI (ampliamento intero bene)

La primitiva chiesa nella prima metà del XVI secolo venne ampliata.

1548 - 1548 (erezione campanile )

Il campanile fu eretto nel 1548 (data che compare su un concio).

1734 - 1734 (concessione del fonte battesimale carattere generale)

La concessione del fonte battesimale risale al 1734.

1781/09/10 - 1781/09/10 (crollo campanile )

Il campanile crollò il 10 settembre 1781.

1781/09/10 - 1781 (ricostruzione campanile )

A seguito del crollo, il campanile venne ricostruito nel 1781.

1784 - 1828 (riedificazione intero bene )

La chiesa venne riedificata tra i secoli XVIII e XIX. Nel 1784 i lavori di ricostruzione erano iniziati e nel 1828 (data della consacrazione) dovevano essere giunti al termine.

1828/09/01 - 1828/09/01 (consacrazione carattere generale)

La chiesa venne consacrata il primo settembre 1828 dal vescovo Francesco Saverio Luschin.

1876 - 1876 (distruzione intero bene)

La chiesa fu distrutta da un incendio nel 1876.

1878/03/31 - 1879 (ricostruzione intero bene)

La chiesa fu nuovamente ricostruita tra il 1878 (la benedizione della prima pietra risale al 31 marzo) e il 1879 e decorata da stucchi. Il campanile venne in quell'occasione sopraelevato.

1902 - 1903 (decorazione volta)

La navata venne decorata da dipinti di Luigi Peschedasch nel 1902-1903.

1915 - 1918 (danneggiamento intero bene)

La chiesa venne danneggiata durante la prima guerra mondiale.

1922 - 1922 (restauro decorazione)

I dipinti danneggiati durante la prima guerra mondiale furono restaurati nel 1922.

1951 - 1953 (restauro intero bene)

La chiesa venne restaurata nel 1951. I dipinti vennero ritoccati tra il 1952 e il 1953 da Vico Basaglia, che nel 1953 realizzò anche il bassorilievo in ceramica invetriata della facciata.

1983/05/29 - 1983/05/29 (erezione a parrocchia carattere generale)

La chiesa venne eretta a parrocchia il 29 maggio 1983.

2007 - 2010 (restauro intero bene)

La chiesa è stata oggetto di un radicale restauro interno tra il 2007 e il 2008 diretto dall'architetto Giorgio Vergot. Nel 2010 è stata restaurata esternamente.

Mappa

Cimiteri a TRENTO

Via S. Michele Mezzocorona (Tn)

Viale Tomasoni 1 Ala (Tn)

Via Roma Vigolo Vattaro (Tn)

Onoranze funebri a TRENTO

Via Trento 51/A/B 38023 Cles

Via C? Rossa 36 Storo

Zona Comm.Le 4/A 38027 Male'