Chiese in Provincia di Trento - città di : Chiesa di Sant'Alessandro

Chiesa di Sant'Alessandro
S. Alessandro

TRENTO
Riva del Garda (TN)
Culto: Cattolico
Diocesi: Trento
Tipologia: chiesa
La chiesa, orientata a est, è posta nella parte storica dell'antico abitato di Sant'Alessandro, località di Riva del Garda. L'attuale edificio fu eretto tra il 1856 e il 1857, su disegno di Carlo Tonini, in sostituzione di un edificio più antico. La facciata è racchiusa tra paraste tuscaniche e sormontata da un frontone triangolare. Il campanile si erge sul lato settentrionale con terminazione a piramide. L'interno a navata unica termina in un presbiterio rettangolare sopraelevato su alcuni... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa, orientata a est, è posta nella parte storica dell'antico abitato di Sant'Alessandro, località di Riva del Garda. L'attuale edificio fu eretto tra il 1856 e il 1857, su disegno di Carlo Tonini, in sostituzione di un edificio più antico. La facciata è racchiusa tra paraste tuscaniche e sormontata da un frontone triangolare. Il campanile si erge sul lato settentrionale con terminazione a piramide. L'interno a navata unica termina in un presbiterio rettangolare sopraelevato su alcuni gradini.

Pianta

Pianta rettangolare ad asse maggiore longitudinale; presbiterio rettangolare.

Facciata

La facciata è racchiusa tra paraste tuscaniche: al centro si sviluppa un'arcata cieca a tutto sesto inquadrante un portale architravato. Alla sommità frontone triangolare.

Prospetti

Fiancate caratterizzate dall'emergere di strutture di servizio e della sacrestia.

Campanile

Struttura su base quadrangolare in pietrame intonacato; fusto sormontato da cella campanaria racchiusa tra cornici, dotata di quattro aperture centinate e coperta da un tetto piramidale rivestito di lamiera.

Struttura

Strutture portanti verticali: muratura di pietrame intonacata all'esterno e all'interno; strutture di orizzontamento: volte a botte e a botte unghiata sulla navata e sul presbiterio.

Coperture

Tetto a due falde ricoperto da coppi in laterizio.

Interni

Navata unica suddivisa in tre campate da paraste dotate di capitello tuscanico, sostenenti arcate trasversali a tutto sesto; la ripartizione ritmica si trova anche nel presbiterio a due campate; cornicione di raccordo corrente lungo l'intero perimetro. Al di sopra del cornicione si aprono le finestre centinate: quattro nella navata e due nel presbiterio (in esso, al di sotto del cornicione si aprono anche due finestre rettangolari speculari ed il portale che conduce alla sacrestia, sovrastato da una loggia chiusa da vetrate). Presbiterio sopraelevato su due gradini.

Pavimenti e pavimentazioni

Pavimento in seminato alla veneziana con tarsie di pietra.

1275 - 1275 (menzione carattere generale)

Una prima chiesa è nominata in un documento datato 1275.

1677 - 1687 (rifacimenti intero bene)

Nel 1677 e nel 1687 sono documentati lavori all'antica struttura, in particolare riferiti al tetto.

1765 - 1765 (rifacimenti vetrate)

Nel 1765 è ricordata la spesa sostenuta per il rifacimento di parte delle vetrate della chiesa da parte di Fra Giuseppe Tisi, custode dell'eremo; allo stesso si devono la costruzione di una nuova sacrestia e l'acquisto di un nuovo altare maggiore.

1856 - 1857 (riedificazione intero bene)

Una nuova chiesa fu edificata tra 1856 e il 1857, in un luogo diverso rispetto alla precedente, grazie al finanziamento della nobile famiglia de Lutti in cambio del possesso dell'antica chiesa; il progetto si deve al geometra Carlo Tonini. Nella nuova chiesa alla famiglia Lutti fu riservata la proprietà di un matroneo, collocato in corrispondenza della sacrestia.

1952 - 1952 (erezione a parrocchia carattere generale)

La chiesa fu eretta a parrocchia urbana nel 1952.

1996 - 2000 (restauro intero bene)

La chiesa ottocentesca fu oggetto di un restauro integrale tra il 1996 e il 2000: venne risanata e tinteggiata la muratura; tinteggiato l'interno; realizzati un nuovo impianto elettrico, di riscaldamento, di allarme e di amplificazione; fu posta in opera una nuova pavimentazione.

Mappa

Cimiteri a TRENTO

Via Antonio Rosmini Rovere' Della Luna (Tn)

Via S. Michele Mezzocorona (Tn)

Via Di Sorari Terlago (Tn)

Onoranze funebri a TRENTO

38057 Trento

Via Cere' 14 38068 Rovereto

Via Fiamme Gialle, 76 38037 Predazzo