Chiese in Provincia di Trento - città di : Chiesa dell'Addolorata

Chiesa dell'Addolorata

TRENTO
Dambel (TN)
Culto: Cattolico
Diocesi: Trento
Tipologia: chiesa
La chiesa dell'Addolorata sorge in località Saorì, ed è ricordata per la prima volta dalla Carta di Regola del comune di Dambel nel 1491. La presenza di un affresco attribuito ad un artista di ambito lombardo operante tra XV e XVI secolo ha permesso di ribaltare la cronologia tradizionale, individuando negli interventi edilizi della seconda metà del XVII secolo un progetto di ampliamento di un edificio preesistente, piuttosto che l'erezione ex-novo del tempio, come asseriscono alcuni... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa dell'Addolorata sorge in località Saorì, ed è ricordata per la prima volta dalla Carta di Regola del comune di Dambel nel 1491. La presenza di un affresco attribuito ad un artista di ambito lombardo operante tra XV e XVI secolo ha permesso di ribaltare la cronologia tradizionale, individuando negli interventi edilizi della seconda metà del XVII secolo un progetto di ampliamento di un edificio preesistente, piuttosto che l'erezione ex-novo del tempio, come asseriscono alcuni studiosi. La facciata, a ripidi spioventi, presenta un portale d'ingresso lapideo architravato, affiancato da una finestra quadrangolare inferriata, dotata di cornice lapidea e piattabanda modanata, e sovrastato da una finestra lunettata; al di sopra di questa è presente un oculo poligonale, affacciato verso il sottotetto. Le falde di copertura sono prospicienti rispetto alla facciata, e sono sostenute da una capriata lignea a triplice catena, a vista. Un barbacane rinserra il prospetto all’estremo sinistro. Le fiancate sono aperte da una piccola finestra lunettata, fortemente strombata. Il prospetto posteriore rivela l'andamento semicircolare dell'abside. Il campanile a torretta emerge dalla linea di colmo presso la facciata; presenta un fusto quadrangolare in legno, aperto da una monofora a tutto sesto sui prospetti affacciati verso l'abside e verso la facciata, sovrastato da una cuspide piramidale a doppia pendenza coperta da scandole lignee e coronata da una croce apicale. L'interno presenta una navata unica, scandita in due campate da tre coppie di pilastri a sezione quadrangolare, semi addossati alle pareti, a sostegno delle arcate longitudinali a tutto sesto da cui si dipartono le unghie della volta a botte che copre l'ambiente. Il presbiterio, elevato da una pedana lignea, è concluso da un'abside semicircolare; una volta a spicchi copre questa porzione dell'edificio. Sono presenti resti di un impianto decorativo ad affresco presso il piedritto destro dell'arco santo, aventi carattere figurativo.

Pianta

La navata presenta una pianta rettangolare ad asse maggiore longitudinale; il presbiterio è a pianta rettangolare, concluso da abside semicircolare.

Facciata

La facciata, a ripidi spioventi, presenta un portale d'ingresso lapideo con architrave modanato, affiancato da una finestra quadrangolare inferriata, dotata di cornice lapidea e piattabanda modanata, e sovrastato da una finestra lunettata; al di sopra di questa è presente un oculo poligonale, affacciato verso il sottotetto. Le falde di copertura sono prospicienti rispetto alla facciata, e sono sostenute da una capriata lignea a triplice catena, a vista. Un barbacane rinserra il prospetto all’estremo sinistro; le finiture sono ad intonaco tinteggiato ed elementi lapidei a vista.

Prospetti

Le fiancate sono aperte da una piccola finestra lunettata, fortemente strombata. Il prospetto posteriore rivela l'andamento semicircolare dell'abside. Le finiture sono ad intonaco tinteggiato.

Campanile

Il campanile a torretta emerge dalla linea di colmo presso la facciata; presenta un fusto quadrangolare in legno, aperto da una monofora a tutto sesto sui prospetti affacciati verso l'abside e verso la facciata, sovrastato da una cuspide piramidale a doppia pendenza coperta da scandole lignee e coronata da una croce apicale.

Struttura

Strutture portanti verticali: muratura in pietrame intonacata; strutture di orizzontamento: volta a botte unghiata in muratura sopra la navata, volta a spicchi in muratura sopra il presbiterio e l'abside.

Coperture

Copertura a due falde sopra la navata, a più falde convergenti sopra il presbiterio e l’abside. Struttura portante in travi lignee, manto di copertura in scandole di larice.

Interni

L'interno presenta una navata unica, scandita in due campate da tre coppie di pilastri a sezione quadrangolare, semi addossati alle pareti, a sostegno delle arcate longitudinali a tutto sesto da cui si dipartono le unghie della volta a botte c

1400 - 1491 (costruzione intero bene)

Sulla base dei dati storici e stilistici analizzati, si ipotizza che il nucleo primitivo dell'edificio sacro sia stato eretto nel corso del XV secolo.

1491 - 1491 (menzione carattere generale)

La chiesa viene menzionata per la prima volta nella Carta di Regola del comune di Dambel, risalente al 1491.

1491 - XVI (impianto decorativo interno)

Un frammento di affresco, ancora visibile presso il piedritto destro dell'arco santo, è ciò che rimane di un impianto decorativo attribuito ad un artista di ambito lombardo operante in questo periodo.

1679 - 1679 (ampliamento intero bene)

Nonostante parte degli studiosi siano concordi nel collocare erroneamente nel 1669 l'erezione dell'edificio di culto, l'iscrizione sotto la finestra lunettata in facciata riporta il millesimo "1679", data relativa ad interventi di ampliamento o rimaneggiamento dell'edificio; inoltre, la presenza di un affresco frammentario presso il piedritto destro dell'arco santo, attribuito ad un artista di ambito lombardo operante tra il XV ed il XVI secolo, confrontata con i dati storici riportati da Leonardi (1998), portano a ritenere che al 1679 risalgano alcuni interventi volti ad ampliare l'edificio e a dotarlo di finestre, piuttosto che l'erezione del tempio.

1887 - 1887 (dotazione campana campanile)

Il campanile a torretta viene fornito di una campana in questo anno.

1916 - 1916 (sottrazione campana campanile)

In questo anno la campana viene requisita dalle milizie austriache.

1920/10/15 - 1920/10/15 (dotazione campana campanile)

Il campanile viene dotato di una nuova campana a seguito degli eventi bellici.

Mappa

Cimiteri a TRENTO

Via Roma Vigolo Vattaro (Tn)

Viale Tomasoni 1 Ala (Tn)

Via S. Michele Mezzocorona (Tn)

Onoranze funebri a TRENTO

Via Quattro Ville 44 Tuenno

Strada De Sora Vac 98 Pozza Di Fassa

38079 Trento