Chiese in Provincia di Trento - città di : Chiesa di San Martino

Chiesa di San Martino
s. Martino vescovo di Tour S. Martino

TRENTO
piazza di S. Martino - Costasavina, Pergine Valsugana (TN)
Culto: Cattolico
Diocesi: Trento
Tipologia: chiesa
La chiesa parrocchiale di San Martino sorge nella piazza dell'abitato di Costasavina con orientamento a sud. La facciata a due spioventi è aperta da un portale architravato, sovrastato da tre finestre lunettate (cieche le laterali), e conclusa da un frontone triangolare. Sul lato ovest si innesta un alto campanile con doppia cella campanaria e cupolino. Internamente, la navata è coperta da un soffitto a due spioventi e il presbiterio, rialzato su tre gradini, è concluso da un'abside... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa parrocchiale di San Martino sorge nella piazza dell'abitato di Costasavina con orientamento a sud. La facciata a due spioventi è aperta da un portale architravato, sovrastato da tre finestre lunettate (cieche le laterali), e conclusa da un frontone triangolare. Sul lato ovest si innesta un alto campanile con doppia cella campanaria e cupolino. Internamente, la navata è coperta da un soffitto a due spioventi e il presbiterio, rialzato su tre gradini, è concluso da un'abside semicircolare.

Preesistenze

Portale della fiancata est rappresentante il portale maggiore della chiesa primitiva. Fusto del campanile originario.

Pianta

Pianta rettangolare ad asse maggiore longitudinale; presbiterio rettangolare concluso da abside semicircolare.

Facciata

Facciata a due spioventi aperta da un portale architravato, inquadrato da pilastri costituiti da lastre in pietra di diversa cromia, e sovrastato da tre finestre lunettate (cieche le laterali); frontone triangolare con timpano caratterizzato da un oculo. Zoccolo realizzato con pietre irregolari a vista. Finiture ad intonaco tinteggiato.

Prospetti

Fiancata est contraddistinta da un portale murato, collocato oltre lo zoccolo. Campanile e sacrestia addossati alla fiancata ovest. Zoccolo realizzato con pietre irregolari a vista. Finiture ad intonaco tinteggiato.

Campanile

Struttura a pianta quadrata; alto zoccolo e fusto in muratura rivestito in malta grezza con angolari a vista; quadrante di orologio alla sommità; cella campanaria, aperta da monofore protette da balaustre e sovrastata da pinnacoli; tamburo ottagonale con aperture mistilinee, adibito a seconda cella campanaria, in pietra intonacata tinteggiata con cantonali dipinti; cupolino rivestito in lamiera metallica.

Struttura

Strutture portanti verticali: muratura in pietra intonacata. Strutture di orizzontamento: soffitto a due spioventi lignei sostenuto da travature sulla navata; volta a botte sul presbiterio conclusa da catino absidale.

Coperture

Tetto a doppia falda sulla navata; tetto a doppia falda sul presbiterio (ristretto e ribassato rispetto alla navata), concluso da tetto semiconico sull'abside. Manto di copertura in lastre di pietra.

Interni

Navata unica con pareti lisce; sul lato sinistro si aprono tre finestre rettangolari. Presbiterio preceduto da arco santo, rialzato su tre gradini e caratterizzato da una doppia finestra sul lato sinistro e dal portale di accesso alla sacrestia sul lato destro. Finiture ad intonaco tinteggiato.

Pavimenti e pavimentazioni

Pavimento della navata alla palladiana. Pavimento del presbiterio e dell'abside a quadrotte di pietra calcarea bianca e rossa, a corsi diagonali.

Elementi decorativi

Dipinti a tempera nel catino absidale.

1628 - 1643 (costruzione intero bene)

La primitiva chiesa venne eretta tra il 1628 e il 1643 e dedicata ai Santi Vittore e Corona. La prima menzione risale a un documento del 6 gennaio 1629, nel quale viene citata la costruzione di una chiesetta a Costasavina. Dalla visita pastorale del 1642 si evince che l'edificio era quasi terminato.

1656/09/13 - 1656/09/13 (consacrazione carattere generale)

La primitiva chiesa fu consacrata il 13 settembre 1656.

1745 - 1782 (cambio intitolazione carattere generale)

La chiesa cambiò intitolazione e venne dedicata a San Martino vescovo di Tour tra il 1745 e il 1782, come si evince dalle visite pastorali.

1754 - 1754 (elevazione campanile)

Il campanile è stato alzato nel 1754 (data dipinta sulla cupola).

1783/10/06 - 1783/10/06 (erezione a curazia carattere generale)

Il 6 ottobre 1783, con la concessione del fonte battesimale e della custodia eucaristica, la chiesa fu eretta a curazia della pieve di Pergine.

1932 - 1934 (riedificazione intero bene )

La chiesa fu riedificata tra il 1932 e il 1934.

1934/11/01 - 1934/11/01 (benedizione carattere generale)

La chiesa fu benedetta il primo novembre 1934.

1959/07/13 - 1959/07/13 (erezione a parrocchia carattere generale)

La chiesa fu eretta a parrocchia il 13 luglio 1959 dal vescovo Carlo de Ferrari.

1982/03/14 - 1982/03/14 (consacrazione carattere generale)

A seguito dell'adeguamento alle norme liturgiche, l'arcivescovo Alessandro Maria Gottardi il 14 marzo 1982 consacrò l'altare e la chiesa.

Mappa

Cimiteri a TRENTO

Via Antonio Rosmini Rovere' Della Luna (Tn)

Via Di Sorari Terlago (Tn)

Via Roma Vigolo Vattaro (Tn)

Onoranze funebri a TRENTO

Via G. Garibaldi 202 Storo

15 Via Trento 38027 Male'