Chiese in Provincia di Trento - città di : Chiesa della Madonna di Caravaggio

Chiesa della Madonna di Caravaggio

TRENTO
Gazzadina, Trento (TN)
Culto: Cattolico
Diocesi: Trento
Tipologia: chiesa
La chiesa si erge nella parte bassa del centro storico di Gazzadina, con orientamento a nord. Fu edificata nel 1856 nel medesimo luogo in cui era stata eretta nel Settecento una cappella privata (che venne trasformata in sacrestia della nuova architettura), mentre la chiesa più antica era posta sul colle di San Martino: ancora in piedi lo svettante campanile con copertura piramidale. La facciata a due spioventi è caratterizzata da un portale architravato, sormontato da una finestra lunettata.... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa si erge nella parte bassa del centro storico di Gazzadina, con orientamento a nord. Fu edificata nel 1856 nel medesimo luogo in cui era stata eretta nel Settecento una cappella privata (che venne trasformata in sacrestia della nuova architettura), mentre la chiesa più antica era posta sul colle di San Martino: ancora in piedi lo svettante campanile con copertura piramidale. La facciata a due spioventi è caratterizzata da un portale architravato, sormontato da una finestra lunettata. Il campanile si erge sul lato orientale. La navata unica rettangolare è conclusa da un presbiterio sopraelevato su alcuni gradini.

Preesistenze

Sacrestia vecchia costituita dall'aula della precedente cappella.

Pianta

Pianta rettangolare ad asse maggiore longitudinale, con presbiterio rettangolare.

Facciata

Facciata a due spioventi con portale architravato sormontato da una finestra lunettata; alla sommità oculo.

Prospetti

Fiancata occidentale caratterizzata dall'aggetto del volume della sacrestia nuova, mentre quello orientale da quello del campanile. In corrispondenza del presbiterio struttura della sacrestia vecchia.

Campanile

Struttura su basamento quadrangolare aggettante, con fusto in muratura di pietrame intonacata, aperta da feritoie. Archetti pensili segnano l'innesto della cella campanaria esagonale, aperta da quattro arcate a tutto sesto; copertura esagonale rastremata verso l'alto, rivestita da lamiera.

Struttura

Strutture portanti verticali: muratura di pietrame intonacata all'esterno e all'interno; strutture di orizzontamento: volta a botte nella prima campata della navata e volte a crociera nella seconda campata e nel presbiterio. Tiranti in ferro.

Coperture

Tetto a doppia falda ricoperto da tegole in laterizio.

Interni

Navata unica suddivisa in due campate da un'arcata a pieno sesto trasversale, poggiante su semipilastri. Arco santo sostenuto da pilastri precede il presbiterio sopraelevato su un gradino. Finestre lunettate si aprono sulla seconda campata della navata e sul presbiterio. Cornicione plurimodanato corrente lungo l'intero perimetro.

Pavimenti e pavimentazioni

Pavimento a quadrotte bicolori ortogonali.

Elementi decorativi

Dipinti murali sulle volte e riquadri sulla parete di fondo del presbiterio.

1740/07/18 - 1740/07/18 (richiesta costruzione cappella carattere generale)

Il 18 luglio 1740 il signor Giovanni Battista Gottardi fece richiesta alla curia di Trento di poter erigere a Gazzadina una cappella da dedicare a Maria Vergine di Caravaggio, per non essere sempre obbligato a recarsi nella più distante chiesa sul colle dedicata a San Martino. In cambio propose la cessione di un terreno di sua proprietà.

1741/10/28 - 1741/10/28 (concessione carattere generale)

Il principe vescovo concedette il diritto ad erigere una nuova cappella il 28 ottobre 1741, imponendo però che non fossero svolte le funzioni nelle principali festività.

1856 - 1856 (costruzione intero bene)

Una nuova chiesa fu edificata nel 1856 sul medesimo sito della cappella Gottardi, che fu inglobata nella nuova costruzione (di cui divenne sacrestia).

1856/05/26 - 1856/05/26 (benedizione carattere generale)

Il nuovo edificio fu benedetto il 26 maggio del 1856.

XX - XX (decorazione volte)

Le volte della nuova chiesa furono dipinte all'inizio del XX secolo probabilmente da Agostino Aldi, attivo anche nella chiesa parrocchiale di Vigo Meano.

XX - XX (decorazione presbiterio)

L'intervento di decorazione pittorica della parete di fondo del presbiterio, attribuibile a Vittorio Bertoldi, si situa alla fine degli anni Cinquanta del XX secolo.

1940 - 1943 (rifacimenti campanile)

Tra il 1940 e il 1943 il campanile fu danneggiato e rimesso in uso.

1957 - 1958 (costruzione sacrestia nuova)

La nuova sacrestia fu realizzata tra il 1957 e il 1958.

1970 - 1979 (rivestimento intero bene)

Lungo le pareti perimetrali nel corso degli anni Settanta del XX secolo fu fissato uno zoccolo ligneo.

1980 - 1980 (restauro intero bene)

La chiesa fu parzialmente restaurata nel 1980.

Mappa

Cimiteri a TRENTO

Via Roma Vigolo Vattaro (Tn)

Viale Tomasoni 1 Ala (Tn)

Via Antonio Rosmini Rovere' Della Luna (Tn)

Onoranze funebri a TRENTO

Via S.Maria, 86 38068 Rovereto

Snc, Borgo Valsugana Snc Strigno

Trento