Chiese in Provincia di Trento - città di : Chiesa di San Giorgio

Chiesa di San Giorgio
S. GIORGIO martire S. Giorgio

TRENTO
Castello di Fiemme, Castello-Molina di Fiemme (TN)
Culto: Cattolico
Diocesi: Trento
Tipologia: chiesa
La parrocchiale di San Giorgio sorge sul dosso che sovrasta l'abitato di Castello di Fiemme, con orientamento a est. Costruita tra il 1850 e il 1856 su progetto dell'architetto Leopoldo von Claricini, la chiesa andò a sostituirsi all'antico tempio di San Giorgio posto lì accanto, che dopo un periodo di abbandono fu riconsacrato al titolo dell'Immacolata di Lourdes. L'edificio ha una facciata a due spioventi, costituita da un avancorpo nel quale si colloca la sola apertura del portale arcuato,... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La parrocchiale di San Giorgio sorge sul dosso che sovrasta l'abitato di Castello di Fiemme, con orientamento a est. Costruita tra il 1850 e il 1856 su progetto dell'architetto Leopoldo von Claricini, la chiesa andò a sostituirsi all'antico tempio di San Giorgio posto lì accanto, che dopo un periodo di abbandono fu riconsacrato al titolo dell'Immacolata di Lourdes. L'edificio ha una facciata a due spioventi, costituita da un avancorpo nel quale si colloca la sola apertura del portale arcuato, inquadrato da due pilastri sui quali insiste un frontone triangolare. Dal portale si diparte un cornicione modanato che percorre anche le fiancate, lungo le quali emergono i corpi delle cappelle laterali. Isolato a nord dell'edificio si erge il campanile a pianta quadrangolare, costruito nel 1907 su progetto di Sandonà, in sostituzione e su modello di quello della chiesa antica, demolito l'anno prima perché pericolante. Il fusto, insistente su una scarpa bugnata, è rifinito in angolo da conci lapidei ed è concluso in alto da una cella a due ordini di bifore e trifore, sulla quale insiste la piramide in muratura. L'interno dell'edificio è organizzato in tre navate, ripartite da due coppie di pilastri intonacati, dipinti a finto marmo. Ai lati della seconda campata delle navate laterali si sviluppano due cappelle simmetriche a pianta quadrangolare. Il profondo presbiterio rialzato su quattro gradini si conclude con un'abside semicircolare.

Pianta

Pianta rettangolare ad asse maggiore longitudinale ripartita in tre navate; in corrispondenza della seconda campata delle navate laterali si sviluppano due cappelle simmetriche a pianta rettangolare. Presbiterio rettangolare concluso da abside semicircolare.

Facciata

Facciata costituita da un avancorpo con attacco al cielo a due spioventi, ripartito in due livelli da un cornicione mondanato eminente. Nel settore inferiore, caratterizzato da un intonaco inciso a bande orizzontali, lo zoccolo lapideo è interrotto al centro dal portale maggiore arcuato e inquadrato da pilastri sui quali insiste un frontone triangolare.

Prospetti

Fiancate laterali caratterizzate dall'emergere dei corpi delle cappelle laterali; due portali laterali si dispongono ai lati della terza campata. Oltre il cornicione marcapiano sostenuto da lesene poste in angolo, si aprono tre finestre lunettate per lato. Ulteriori due finestre lunettate si dispongono ai lati del presbiterio, affiancato a destra dalla struttura della sacrestia.

Campanile

Isolata torre a pianta quadrangolare, posta a nord della parrocchiale. Il fusto con angoli rifiniti in pietra insiste su una scarpa bugnata fortemente rastremata verso l'alto. La cella campanaria è aperta su ogni lato da due ordini sovrapposti di bifore e trifore. Copertura a piramide.

Struttura

Strutture portanti verticali: murature in pietrame finite a intonaco tinteggiato. Strutture di orizzontamento: volta a botte sul vestibolo e sulle navate laterali; la navata presenta volte a crociera sulle campate prima e terza e a vela sulla campata seconda; presbiterio voltato a vela; catino absidale.

Coperture

Chiesa: tetto a quattro falde sulla navata e a due sul presbiterio, con struttura in legno e manto di copertura in coppi. Campanile: piramide in muratura intonacata.

Interni

Oltre il vestibolo nel quale è incassata la cantoria, si sviluppano tre navate ripartite da due coppie di pilastri liberi. Ai lati della seconda campata delle navate laterali si sviluppano due cappelle simmetriche; nelle restanti campate arcate a pieno centro si alternano lesene intonacate. Nel profondo presbiterio, rialzato su quattro gradini, è replicato il motivo delle lesene alternate alle arcate a tutto sesto. Un cornicione marcapiano modanato, eminente in corrispondenza dei pilastri e delle lesene e interrotto in corrispondenza della cantoria percorre l'intero perimetro.

Pavimenti e pavimentazioni

La chiesa presenta una pavimentazione in mattonelle di marmo in corsi or

1850 - 1850 (costruzione nuova strada d'accesso intorno)

In previsione dell'avvio del cantiere della nuova parrocchiale, nel 1850 il Comune di Castello di Fiemme promosse la costruzione di una nuova strada di accesso al dosso di Santa Lucia. In seguito a tali lavori gran parte delle edicole della Via Crucis settecentesca collocate lungo la strada vecchia furono demolite e le altre caddero in disuso.

1850 - 1856 (costruzione intero bene)

La chiesa di San Giorgio venne eretta tra il 1850 e il 1856 su progetto dell'architetto Claricini, accanto all'antica chiesa di San Giorgio (ora dedicata all'Immacolata di Lourdes), della quale assunse la dedicazione oltre che la funzione di luogo di culto principale del paese. Il cantiere fu appaltato all'impresa di Matteo Dell'Antonio di Predazzo, mentre la direzione lavori venne assegnata all'ingegnere Tommasi di Carano.

1856 - 1856 (ampliamento cimitero)

Il cimitero fu ampliato e ricostruito nelle forme odierne nel 1856.

1856/09/21 - 1856/09/21 (benedizione carattere generale)

Il nuovo edificio fu benedetto dall'arciprete di Cavalese, don Bertagnoli, il 21 settembre 1856.

1864/08/04 - 1864/08/04 (consacrazione carattere generale)

La consacrazione presieduta dal vescovo di Trento Benedetto Riccabona seguì il 4 agosto 1864.

1894/01/11 - 1894/01/11 (erezione croce di granito sagrato)

La grande croce in granito presente nel sagrato della parrocchiale fu eretta e benedetta l'11 gennaio 1894.

1907/05/05 - 1908/09/20 (costruzione campanile)

L'attuale campanile fu costruito a nord del presbiterio in sostituzione della torre campanaria dell'antica chiesa vicina, che a causa di problemi statici dal 1902 non poté più essere utilizzata e fu demolita nel 1906. Il progetto per il nuovo campanile, che doveva ricalcare le forme salienti di quello antico, fu assegnato all'ingegnere Giuseppe Sandonà, fratello maggiore del più famoso Mario Sandonà. Il 7 aprile 1907 l'impresa Abramo Bonelli di Cavalese si aggiudicò l'incanto dei lavori di muratura, il cui avvio fu ufficializzato con la posa della prima pietra (5 maggio). Dopo la morte del Bonelli (fine 1907) il cantiere fu portato a termine entro poco tempo dal socio Antonio Seber, che curò la messa in opera delle pietre del cornicione e del tetto. Il nuovo campanile poté essere inaugurato il 20 settembre 1908.

1920/05/21 - 1920/05/21 (erezione a parrocchia carattere generale)

La parrocchia di San Giorgio a Castello di Fiemme venne ufficialmente eretta il 21 maggio 1920.

1923 - 1923 (erezione monumento ai caduti sagrato)

Nel 1923 nel sagrato comune alle due chiese fu eretto il monumento ai caduti della prima guerra mondiale.

1925 - 1925 (decorazione cupole)

Le finte cupole sovrastanti la navata centrale e il presbiterio furono dipinte da Francesco Giustiniani nel 1925.

1973 - 1973 (ristrutturazione intero bene)

Nel 1973 la chiesa fu interessata da lavori di ristrutturazione, concernenti in particolare la riparazione e il parziale rifacimento delle coperture (ditta Pegoretti di Vigolo Vattaro), nonché la tinteggiatura esterna dell'edificio (ditta Delaidotti di Dorsino).

2008 - 2009 (ristrutturazione campanile)

Nel 2008-2009 sono stati svolti lavori did sostituzione e restauro del castello ligneo del campanile.

Mappa

Cimiteri a TRENTO

Via Roma Vigolo Vattaro (Tn)

Via Antonio Rosmini Rovere' Della Luna (Tn)

Via Xxiv Maggio Borgo Valsugana (Tn)

Onoranze funebri a TRENTO

Via Gerola 17 38100 Trento

P.Zza San Gottardo, 18 Mezzocorona

Viale Lido 7 38056 Levico Terme