Chiese in Provincia di Trento - città di : Cappella della Madonna della Neve

Cappella della Madonna della Neve

TRENTO
Imer (TN)
Culto: Cattolico
Diocesi: Trento
Tipologia: cappella
La cappella sorge sull'Alpe Verderna a 1320 metri sul livello del mare: notevole afflusso di devoti si registra la prima domenica di agosto in occasione della festa della patrona. L'edificio fu eretto tra il 1945 e il 1947 grazie al concorso di tutta la popolazione locale. La facciata a capanna è abbellita da conci lapidei lasciati a vista nei cantonali e enl profilo lunettato del portale. Uno slanciato campanile si innalza direttamente dal tetto, ponendosi in corrispondenza dell'aula... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La cappella sorge sull'Alpe Verderna a 1320 metri sul livello del mare: notevole afflusso di devoti si registra la prima domenica di agosto in occasione della festa della patrona. L'edificio fu eretto tra il 1945 e il 1947 grazie al concorso di tutta la popolazione locale. La facciata a capanna è abbellita da conci lapidei lasciati a vista nei cantonali e enl profilo lunettato del portale. Uno slanciato campanile si innalza direttamente dal tetto, ponendosi in corrispondenza dell'aula rettangolare coperta da una volta a crociera ornata da dipinti murali. Una piccola abside poligonale conclude la navata.

Pianta

Pianta rettangolare ad asse maggiore longitudinale, terminante in un' abside poligonale.

Facciata

Facciata a capanna occupata quasi per intero da un portale dotato di una lunetta a sesto acuto figurata, sovrastato da un oculo. Cantonali, piedritti e lunetta del portale sono profilati da conci lapidei a vista.

Prospetti

Fiancate concluse da profili a due spioventi, abbellite da cantonali lapidei.

Campanile

Struttura nascente direttamente dal centro del tetto con fusto ottagonale aperto da due finestre a sesto acuto, desinente in una copertura conica lignea.

Struttura

Strutture portanti verticali: muratura di pietrame intonacata all'esterno e all'interno; strutture di orizzontamento: nella navata volta a crociera; nell'abside volta a semiombrello.

Coperture

Tetto incrociato rivestito di tegole lignee.

Interni

Aula rettangolare con due finestre a sesto acuto, conclusa da un'abside illuminata da due finestre circolari.

Pavimenti e pavimentazioni

Pavimento a lastre lapidee irregolari, disposte a corsi ortogonali.

Elementi decorativi

Dipinti murali sulla volta.

1942 - 1945 (comitato per la costruzione carattere generale)

Don Ignazio Panizza fu il promotore della creazione di un comitato per l'erezione di una chiesetta da dedicare alla Madonna del Rosario sull'Alpe Vederna nei pressi di una croce; esso venne istituito nel gennaio 1942: fu richiesto un terreno al Consorzio Vederna; fu presentato un preventivo di spesa assieme ad un progetto di Francesco Schweizer e richiesta l'autorizzazione alla Curia di Trento che diede il suo benestare. L'attività preventiva fu interrotta dallo scoppio del conflitto mondiale. Dopo il 1945 fu costituito un nuovo comitato e presentato un nuovo progetto, più costoso, realizzato da Albino Doff Sotta. La concessione del suolo fu richiesta al Comune di Imer.

1945 - 1947 (costruzione intero bene)

La chiesetta fu realizzata tra il 1945 e il 1947.

1948 - 1948 (decorazione intero bene)

Nel 1948 la piccola abside, la volta dell'aula e la lunetta del portale furono decorati da dipinti murali realizzati dal pittore Attilio Fraccalossi: di questi si conservano solo quelli della volta.

1948/09/05 - 1948/09/05 (benedizione carattere generale)

La chiesetta fu benedetta dal vescovo ausiliare di Trento Oreste Rauzi il 5 settembre 1948.

1948/09/05 - 1948/09/05 (passaggio di proprietà carattere generale)

In occasione della benedizione del 5 settembre 1948, il presidente del comitato fece atto di donazione della cappella alla parrocchia di Imer.

1964 - 1964 (decorazione facciata)

Nel 1964 la lunetta del portale venne abbellita da un mosaico figurato, che andò a sostiruire il precedente dipinto murale.

1978 - 1978 (restauro intero bene)

L'edificio fu restaurato nel 1978: venne messo in opera un nuovo pavimento in pietra; venne realizzato un impianto isolante attorno alle mura perimetrali. In questa occasione le pareti interne vennero imbiancate e nell'abside il pittore Roberto Endrizzi realizzò ad olio una nuova raffigurazione.

1989 - 1989 (restauro tetto)

Nel 1989 le tegole del tetto e del campanile furono sostituite con tegole lignee.

Mappa

Cimiteri a TRENTO

Via Di Sorari Terlago (Tn)

Viale Tomasoni 1 Ala (Tn)

Via Xxiv Maggio Borgo Valsugana (Tn)

Onoranze funebri a TRENTO

Viale Tigli 21/D Riva Del Garda

Trento

Via Castelpietra 21/F Tonadico