Chiese in Provincia di Trento - città di : Cappella della Madonna delle Grazie

Cappella della Madonna delle Grazie
Mater Gratiae

TRENTO
Faver (TN)
Culto: Cattolico
Diocesi: Trento
Tipologia: cappella
Costruita nel 1878, la cappella della Madonna delle Grazie del rione di Perlaia sorge lungo la strada Statale della val di Cembra in prossimità dell'incrocio per Segonzano, con orientamento a sud-est. La struttura a pianta ottagonale, affiancata da un fazzoletto di terra originariamente coltivato a giardino e ora adibito a parco giochi, ha fiancate lisce, definite da paraste angolari. L'edificio presenta tre accessi a luce centinata identici, aperti nei lati nord-est, nord-ovest e ovest,... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

Costruita nel 1878, la cappella della Madonna delle Grazie del rione di Perlaia sorge lungo la strada Statale della val di Cembra in prossimità dell'incrocio per Segonzano, con orientamento a sud-est. La struttura a pianta ottagonale, affiancata da un fazzoletto di terra originariamente coltivato a giardino e ora adibito a parco giochi, ha fiancate lisce, definite da paraste angolari. L'edificio presenta tre accessi a luce centinata identici, aperti nei lati nord-est, nord-ovest e ovest, preceduti da due scalini e sormontati da tre cartelle ad angoli smussati nelle quali è riportata la dedicazione della cappella mariana. L'interno si sviluppa ad aula unica, con pareti lisce, cadenzate da paraste corinzie dipinte.

Pianta

Pianta ottagonale.

Prospetti

Pareti lisce, definite da paraste angolari intonacate; nei lati nord-est, nord-ovest e ovest si aprono tre accessi centinati preceduti da due gradini e sormontati da cartelle ad angoli smussati, nelle quali è riportata la dedicazione del sacello.

Struttura

Strutture portanti verticali: murature in pietrame, finite a intonaco tinteggiato. Strutture di orizzontamento: cupola circolare ribassata.

Coperture

Tetto a otto falde con struttura lignea e manto di copertura in scandole.

Interni

Aula unica ritmata da paraste corinzie dipinte.

Pavimenti e pavimentazioni

Pavimento in mattonelle di cemento bianche, ottagonali, cadenzate da tozzetti rossi e neri pure in cemento.

Elementi decorativi

Finte paraste corinzie sono dipinte a tempera su intonaco lungo il perimetro interno della cappella; una ghirlanda con cherubini è dipinta con uguale tecnica sulla cupola interna.

1878 - 1878 (costruzione intero bene)

La cappella della Madonna delle Grazie fu costruita nel 1878 su un terreno messo a disposizione a titolo gratuito da Pietro Nardin di Faver, al quale venne ad aggiungersi una porzione di suolo donata da Giuseppe Tabarelli de Fatis per ingrandire il giardino circostante. A sostegno dell'edificazione Gaetano Nardin offrì la somma di 600 corone austriache. Nel sacello fu posta la statua settecentesca della Madonna delle Grazie, scampata all'incendio della chiesa curaziale nel 1797.

1879/01/06 - 1879/01/06 (benedizione carattere generale)

Il sacello mariano fu benedetto il 6 gennaio 1879.

1890 - 1910 (decorazione interno)

La decorazione pittorica dell'interno (finte paraste e ghirlanda della cupola) è riferibile ad un anonimo maestro locale con una datazione tra la fine del XIX e l'inizio del XX secolo.

1924 - 1924 (descrizione giardino)

Stando alla descrizione resa da Pojer (1924), il giardino di pertinenza della cappella, oggi trasformato in parco giochi, si presentava allora coltivato con roseti e ogni sorta di fiori.

1970 - 1979 (ridimensionamento giardino)

Il giardino della cappella, originariamente molto più ampio del presente, venne drasticamente ridimensionato in occasione della costruzione della strada per Segonzano (anni Settanta del XX secolo).

Mappa

Cimiteri a TRENTO

Piazza San Vito Andalo (Tn)

Via Antonio Rosmini Rovere' Della Luna (Tn)

Via Per Barco Levico Terme (Tn)

Onoranze funebri a TRENTO

Viale Stazione 25 Levico Terme

Snc, Piazza Iv Novembre Snc Strigno