Chiese in Provincia di Trento - città di : Chiesa di Sant'Antonio Abate nuova

Chiesa di Sant'Antonio Abate nuova
S. Antonio S. ANTONIO abate nuova

TRENTO
via Doss del Sabion - Sant'Antonio di Mavignola, Pinzolo (TN)
Culto: Cattolico
Diocesi: Trento
Tipologia: chiesa
La parrocchiale, orientata a nord-ovest, fu costruita tra il 1930 e il 1933, su progetto degli architetti associati Pietro Marzani e Giovanni Tiella di Rovereto e ornata internamente da dipinti murali di Marco Bertoldi nel 1947. La facciata a due spioventi è preceduta da un portico a pianta rettangolare, elevato di tre gradini rispetto al piano stradale, forato da aperture rettangolari. Lungo il fianco sinistro emerge il volume della sacrestia, anch'essa preceduta da un portico sorretto da un... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La parrocchiale, orientata a nord-ovest, fu costruita tra il 1930 e il 1933, su progetto degli architetti associati Pietro Marzani e Giovanni Tiella di Rovereto e ornata internamente da dipinti murali di Marco Bertoldi nel 1947. La facciata a due spioventi è preceduta da un portico a pianta rettangolare, elevato di tre gradini rispetto al piano stradale, forato da aperture rettangolari. Lungo il fianco sinistro emerge il volume della sacrestia, anch'essa preceduta da un portico sorretto da un pilastro, e il campanile intonacato, aperto da quattro monofore centinate e concluso da tetto piramidale. L'interno a navata unica è coperto da un soffitto piano a cassettoni; un'ampia arcata introduce al presbiterio, elevato di tre gradini e coperto da volta a botte. Quattro monofore centinate aperte sul fianco destro danno luce alla navata, una finestra rettangolare, sempre a destra, al presbiterio.

Pianta

Navata a pianta rettangolare con asse maggiore longitudinale, preceduta da un portico a pianta rettangolare con asse maggiore trasversale, come il presbiterio.

Facciata

Facciata a due spioventi con finestra a lunetta che dà luce al sottotetto, preceduta da un portico elevato di tre gradini rispetto al piano stradale, coperto da tetto a tre falde e dotato di un'apertura a luce rettangolare sui lati brevi e tre su quello frontale, di cui la centrale inquadra il portale d'ingresso; finiture a intonaco tinteggiato.

Prospetti

Zoccolo perimetrale in pietra a vista. Sul fianco sinistro emerge il volume della sacrestia, anch'essa preceduta da un portico sorretto da un pilastro e coperto da un tetto a tre falde. Finiture a intonaco tinteggiato.

Campanile

Torre a pianta quadrangolare intonacata e tinteggiata sul lato sinistro, in prossimità del presbiterio, dotata di quattro monofore centinate nella cella campanaria. Tetto piramidale a quattro falde e croce apicale.

Struttura

Strutture portanti verticali: muratura in pietrame. Strutture di orizzontamento: soffitto piano cassettonato in legno nella navata; volta a botte nel presbiterio.

Coperture

Tetto a due spioventi sulla navata e sul presbiterio, a più spioventi sopra il portico e la sacrestia. Struttura portante in legno; manto di copertura in scandole di larice posate in terza, anche sul campanile.

Interni

Navata unica illuminata da quattro monofore centinate sulla parete destra e da due aperture rettangolari in controfacciata, corrispondenti a quelle del portico antistante; un'unica finestra, sempre sulla parete destra, illumina il presbiterio, elevato di tre gradini e preceduto da un'arcata. Finiture a intonaco tinteggiato; rivestimento perimetrale in legno di circa un metro di altezza.

Pavimenti e pavimentazioni

Pavimento in mattonelle rettangolari di granito, a corsi paralleli sfalsati, coperto da un rivestimento in legno nel presbiterio e sotto i banchi.

Elementi decorativi

Ciclo di dipinti murali figurati all'interno, sia nella navata che nel presbiterio.

1930 - 1933 (costruzione intero bene)

La nuova chiesa di Sant'Antonio di Mavignola fu eretta a poca distanza dall'antica nel corso degli anni Trenta del Novecento, su progetto degli architetti Pietro Marzani e Giovanni Tiella di Rovereto. La posa della prima pietra risale al 6 luglio 1930; la costruzione terminò nel 1933.

1933/10/22 - 1933/10/22 (benedizione carattere generale)

Il 22 ottobre 1933 il tempio venne benedetto da monsignor Donato Perli, arciprete decano di Tione, e aperto al pubblico.

1947 - 1947 (decorazione interno)

Marco Bertoldi realizzò la decorazione figurata dell'interno nel 1947.

1967/05/15 - 1967/05/15 (erezione a parrocchia carattere generale)

La chiesa venne eretta a parrocchia il 15 maggio 1967.

1997/06/22 - 1997/06/22 (consacrazione carattere generale)

Il 22 giugno 1997 l'edificio venne solennemente consacrato.

2011 - 2012 (restauro esterno)

Nel biennio 2011-2012 la chiesa è stata interessata da un generale restauro dell'esterno, su progetto dell'architetto Roberto Paoli. Si è provveduto a sostituire il manto di copertura, dotandolo di sistema fermaneve e anticaduta, con l'aggiunta di una rete di smaltimento delle acque meteoriche; le superfici lapidee esterne sono state pulite e integrate, quelle intonacate sono state anche ritinteggiate. Sono state sottoposte a manutenzione le porte della chiesa e della sacrestia ed è stata rifatta la pavimentazione in binderi di porfido nell'area circostante l'edificio.

Mappa

Cimiteri a TRENTO

Via Antonio Rosmini Rovere' Della Luna (Tn)

Piazza San Vito Andalo (Tn)

Via S. Michele Mezzocorona (Tn)

Onoranze funebri a TRENTO

Via Milano 4/5 38017 Mezzolombardo

P.Zza San Gottardo, 18 Mezzocorona