Chiese in Provincia di Trento - città di : Chiesa di San Matteo Apostolo

Chiesa di San Matteo Apostolo
Chiesa di San Lorenzo S. Matteo ap.

TRENTO
Polsa, Brentonico (TN)
Culto: Cattolico
Diocesi: Trento
Tipologia: chiesa
La chiesa di San Matteo Apostolo, eretta in località Polsa di Brentonico tra gli anni 1973 e prima del 1980, fu costruita per ovviare alle esigenze di culto dei clienti del villaggio turistico sorto dal 1965 in quota per volere dei fratelli Galassi di Mori. L'erezione della chiesa, come riportano alcuni carteggi, fu caldeggiata tanto dai suddetti fratelli imprenditori quanto dal parroco di Prada don Celestino Stefani. La facciata presenta un portico coperto da una falda metallica sagomata,... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa di San Matteo Apostolo, eretta in località Polsa di Brentonico tra gli anni 1973 e prima del 1980, fu costruita per ovviare alle esigenze di culto dei clienti del villaggio turistico sorto dal 1965 in quota per volere dei fratelli Galassi di Mori. L'erezione della chiesa, come riportano alcuni carteggi, fu caldeggiata tanto dai suddetti fratelli imprenditori quanto dal parroco di Prada don Celestino Stefani. La facciata presenta un portico coperto da una falda metallica sagomata, sotto il quale si situano l'ingresso principale a sinistra e una grande vetrata poligonale sulla destra. In posizione arretrata dalla facciata sorgono il timpano e la copertura del presbiterio. Le fiancate presentano a sud profilo regolare e ingresso laterale, a nord una successione di setti murari sfalsati a congiungere i due corpi architettonici principali dell'edificio. L'interno presenta un'ampia aula che si restringe a ventaglio verso il presbiterio; le pareti laterali sono interrotte e sagomate da nicchie ed emergenze irregolari. Il presbiterio è introdotto da due gradini e da una sorta di arco santo che marca la divisione tra aula e presbiterio. L'abside è piatta, la parete laterale destra del presbiterio è sfondata verso l'ambiente quadrangolare del coro.

Pianta

L'edificio possiede una pianta a poligono irregolare, determinata dall'incontro della pianta rettangolare ad asse maggiore trasversale della parte d'ingresso con il corpo a pianta rettangolare ad asse maggiore longitudinale di aula e presbiterio.

Facciata

La facciata presenta un portico coperto da lastra metallica sagomata sostenuto da pali lignei con supporto in cemento; sulla destra è collocato l'ingresso, entro portale ligneo sovrastato da finestra sdraiata; proseguendo verso sinistra, due gradini elevano il piano di calpestio sotto il portico: in questo punto una grande vetrata poligonale formata da nove lastre affiancate illumina l'interno. Una piccola campana, fissata alla trave orizzontale del portico all'altezza del portale, rimpiazza il campanile. Al di sopra della falda a copertura del portico, in posizione arretrata, si eleva un timpano coperto da due spioventi, aperto da due finestre trapezoidali contrapposte, e sormontato da croce apicale in legno; verso sinistra la falda principale corre a coprire lo spessore murario all'estremità mediante un prolungamento. Finiture ad intonaco tinteggiato.

Prospetti

Le fiancate sono decisamente differenti per via della progettazione volutamente asimmetrica dell'intero edificio. Prospetto sud: a destra si apre un ingresso laterale, inserito tra le curvature verso l'interno delle pareti laterali esterne; l'intera fiancata è ritmata da tre pilastri oltre l'ingresso laterale, tra il secondo e il terzo vi è una piccola finestra quadrata. Apprezzabile la pendenza della falda di copertura principale, rivolta a sud, ed il profilo spezzato della stessa verso nord. Prospetto nord: a destra campeggia il volume del presbiterio, il cui piano di appoggio è decisamente più basso rispetto a quello della facciata e del prospetto sud; verso sinistra, una serie di setti murari trasversali sono disposti a intervalli regolari, creando degli ambienti omologhi grazie a pareti che congiungono i setti tra di loro, per poi unirsi alla parete laterale sinistra visibile in facciata: sono attraversati da una balcone ringhierato comune, con ingresso a porta-finestra sul setto murario più prossimo all'ingresso. Ogni emergenza creatasi reca una finestra rettangolare sul lato ovest. Prospetto ovest: la parete di fondo esterna possiede una pendenza sommitale che segue il profilo della falda principale con pendenza da nord a sud. V'è un ingresso a locali di servizio affiancato a sinistra da due finestre cieche, sovrastate da due ordini di finestre sovrapposti: le superiori seguono, nella parte sommitale, l'inclinazione della falda di copertura. Le finiture sono ad intonaco tinteggiato.

Struttura

Strutture portanti verticali: muratura in l

1973 - 1980 (costruzione intero bene)

La prima pietra venne benedetta nell'anno 1973 da don Natale Pettena di Mori; l'edificio fu fortemente voluto dai fratelli Galassi, ideatori del villaggio turistico della Polsa di Brentonico, e la costruzione caldeggiata, come riportano alcuni carteggi, da questi ultimi e dal parroco di Prada. Non sono conosciuti interventi successivi all'edificazione del bene.

Mappa

Cimiteri a TRENTO

Via Antonio Rosmini Rovere' Della Luna (Tn)

Via Alfieri Trento (Tn)

Via S. Michele Mezzocorona (Tn)

Onoranze funebri a TRENTO

Via Gerola 17 Trento

Via Parteli, 1/ Bis 38068 Rovereto