Chiese in Provincia di Trento - città di : Chiesa di San Bartolomeo

Chiesa di San Bartolomeo
S. Bartolomeo

TRENTO
piazza Vittorio Emanuele - Tiarno di Sotto, Ledro (TN)
Culto: Cattolico
Diocesi: Trento
Tipologia: chiesa
La chiesa, orientata a ovest, presenta una facciata tipo tempio classico tetrastilo, scandita da quattro paraste ioniche e conclusa da un frontone triangolare. Il portale architravato è inscritto entro un arco a tutto sesto. Sul lato meridionale si innesta uno slanciato campanile in pietra. L'interno, a navata unica, è suddiviso in tre campate con cappelle speculari e termina in un presbiterio quadrangolare con abside semicircolare. Le pareti e le volte sono rivestite da una ricca decorazione... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa, orientata a ovest, presenta una facciata tipo tempio classico tetrastilo, scandita da quattro paraste ioniche e conclusa da un frontone triangolare. Il portale architravato è inscritto entro un arco a tutto sesto. Sul lato meridionale si innesta uno slanciato campanile in pietra. L'interno, a navata unica, è suddiviso in tre campate con cappelle speculari e termina in un presbiterio quadrangolare con abside semicircolare. Le pareti e le volte sono rivestite da una ricca decorazione plastica e pittorica.

Pianta

Pianta rettangolare ad asse maggiore longitudinale; presbiterio quadrangolare; abside semicircolare.

Facciata

Facciata tipo tempio classico tetrastilo con motivo a travata ritmica, scandita da quattro paraste ioniche, poggianti su un alto zoccolo lapideo e sorreggenti cornicione modanato, e conclusa da un frontone triangolare dentellato; croce sommitale. Nel settore centrale si apre un portale architravato inscritto entro un arco a tutto sesto. Finiture ad intonaco tinteggiato.

Prospetti

Fiancate rivestite da zoccolo lapideo, scandite da paraste ioniche e aperte da portali laterali. Finiture ad intonaco tinteggiato. Sulla fiancata settentrionale è addossata la sacrestia.

Campanile

Struttura a pianta quadrata; zoccolo bugnato; fusto in muratura di pietra a vista con piccoli oculi e quadrante di orologio alla sommità; cella campanaria con pilastri angolari, aperta da monofore e coronata da frontoncini triangolari; tamburo ottagonale con aperture quadrilobate; copertura ottagonale rivestita in lamiera metallica.

Struttura

Strutture portanti verticali: muratura in pietra e in granito intonacati. Strutture di orizzontamento: tre volte a botte sulla navata; cupola sulla cappella del battistero; volta a vela sul presbiterio; catino absidale.

Coperture

Tetto a doppia falda ricoperto da lamiera in rame.

Interni

Navata unica suddivisa, mediante grossi pilastri, formati da paraste composite e reggenti archi a tutto sesto, in tre campate, dove si aprono tre cappelle per lato speculari, poco profonde e aperte da finestre lunettate. In corrispondenza dell'ingresso, si situano lateralmente due ambienti circolari con finestre centinate (da quello destro si accede alla cantoria e da quello sinistro alla cappella del battistero). Arco santo a tutto sesto. Presbiterio rialzato su tre gradini con quattro colonne rudentate angolari e paraste composite sulle pareti, nelle quali si aprono due portali laterali (che conducono rispettivamente alla nuova e alla vecchia sacrestia) e due finestre lunettate. Abside con quattro finestre centinate. Cornicione marcapiano corrente lungo l'intera struttura. Finiture ad intonaco tinteggiato.

Pavimenti e pavimentazioni

Pavimento della navata in mattonelle di granito, a corsi diagonali. Pavimento del presbiterio in graniglia con motivi decorativi vegetali e geometrici in mosaico. Pavimento dell'abside ad assi di legno.

Elementi decorativi

Pareti e volte decorate da stucchi e da dipinti a tempera.

XII - XII (fondazione intero bene)

La fondazione della primitiva cappella di San Bartolomeo risale al XII secolo.

1236/07/12 - 1236/07/12 (menzione carattere generale)

La chiesa è menzionata la prima volta in un documento del 12 luglio 1236, nel quale si nomina il sacerdote che serviva Tiarno.

1572/02/20 - 1572/02/20 (consacrazione carattere generale)

La cappella venne consacrata il 20 febbraio 1572 dal vescovo suffraganeo Fra Albertino.

1660 - 1671/05/22 (intero bene ampliamento)

L'edificio fu ampliato e restaurato a partire dal 1660; dalla visita pastorale del vescovo Alfonso de Thun risalente al 22 maggio 1671 si evince che i lavori erano conclusi.

1662/01/18 - 1662/01/18 (erezione a curazia carattere generale)

La chiesa, in precedenza dipendente da Tiarno di Sopra, venne eretta a curazia della pieve di Ledro il 18 gennaio 1662.

1810 - 1811 (ampliamento intero bene)

Nel 1810-1811 la chiesa venne ingrandita: fu costruito un nuovo presbiterio e venne invertito l'orientamento con il conseguente abbattimento della facciata.

1851 - 1854/05/18 (progettazione intero bene)

La nuova chiesa fu progettata, a partire dal 1851, da Leopoldo Claricini. Il progetto venne approvato il 18 maggio del 1854.

1860 - 1863 (riedificazione intero bene)

La vecchia chiesa fu demolita, ad eccezione del presbiterio; la nuova chiesa fu edificata da maestranze locali tra il febbraio del 1860 e il maggio del 1863. Venne decorata con dipinti di Luigi Sacco e stucchi di Luigi Cometti.

1861 - 1863 (costruzione campanile)

Il campanile venne eretto, unitamente alla costruzione della nuova chiesa, tra il 1861 e il 1863.

1862 - 1862 (benedizione carattere generale)

La chiesa venne benedetta nell'autunno del 1862.

1866 - 1866 (variazione d'uso intero bene)

L'edificio, durante la guerra garibaldina del 1866, fu adibito a ospedale militare.

1867/08/21 - 1867/08/21 (consacrazione carattere generale)

Il 21 agosto 1867 la chiesa venne riconsacrata dal vescovo Benedetto Riccabona.

1895 - 1924 (decorazione intero bene)

La decorazione interna venne eseguita dal pittore Agostino Aldi in collaborazione con lo stuccatore Pasquale Bianchi a partire dal 1895 fino al 1924, con una breve interruzione dei lavori durante la prima guerra mondiale.

1925 - 1925 (pavimentazione intero bene)

Nel settembre del 1925 si provvide alla posa del pavimento in pietra.

1943/04/15 - 1943/04/15 (erezione a parrocchia carattere generale)

Il 15 aprile 1943 la chiesa fu eretta a parrocchia.

2004 - 2004 (restauro campanile)

Nell'aprile del 2004 venne restaurato il campanile.

Mappa

Cimiteri a TRENTO

Via Antonio Rosmini Rovere' Della Luna (Tn)

Via Per Barco Levico Terme (Tn)

Via Alfieri Trento (Tn)

Onoranze funebri a TRENTO

Via Nazionale 72 Pellizzano

Via Trento 51/A/B 38023 Cles

Via Alla Lasta 11 38070 Preore