• Home
  •  > Notizie
  •  > Santa Giustina si è fermata per dire addio a Gino Girelli

Santa Giustina si è fermata per dire addio a Gino Girelli

Al campo dell’oratorio il funerale dell’imprenditore morto a 88 anni Il parroco: la comunità è riconoscente per il suo impegno sociale 

le esequie

Santagiustinesi di tutte le età e i rappresentanti del mondo sportivo si sono radunati ieri mattina al campo sportivo dell’oratorio per dire addio a Gino Girelli, l’imprenditore e animatore dell’associazionismo sportivo che è stato per decenni una delle figure di riferimento per la comunità e che si è spento a 88 anni.

«Siamo qui per dirti: “Grazie, Gino”», ha sottolineato il parroco don Gianni Trevisan, davanti alla comunità riunita per rendere omaggio a Girelli, tra i fondatori della Polisportiva Santa Giustina, instancabile promotore del ciclismo, ma anche consigliere comunale e imprenditore commerciale che ha fatto del suo negozio un punto di riferimento per le due ruote nel Bellunese.

Il parroco si è allacciato alla lettura evangelica dei discepoli sulla barca che attraversa acque agitate per sottolineare come Girelli abbia vissuto appieno l’impegno di mettere a disposizione degli altri le sue energie e il suo impegno. «Gino è sempre riuscito a trovare soluzioni intelligenti ai problemi della comunità di Santa Giustina», ha sottolineato. «Alcune molto importanti, delle quali gli siamo molto riconoscenti».

Dalle feste paesane che aggregavano la comunità alle attività sportive che hanno coinvolto centinaia di ragazzi santagiustinesi nell’ultimo mezzo secolo, Girelli è stato infatti sempre un punto di riferimento, con il suo carattere cordiale e allegro, ha ricordato il parroco, che lo faceva benvolere da tutti.

«Gino diffondeva gioia», ha sottolineato il sacerdote nella sua omelia funebre, ricordando come la sua attività sociale abbia beneficiato tantissime persone.

E in molti dunque ieri mattina hanno gremito il campo sportivo dell’oratorio per dargli l’ultimo saluto, a due passi da quella piazza dove per anni la Polisportiva ha organizzato le feste paesane che vedevano Gino Girelli instancabile al lavoro dietro le quinte. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicato su Corriere delle Alpi