• Home
  •  > Notizie
  •  > Investito l'ex sindaco: muore in ospedale

Investito l'ex sindaco: muore in ospedale

Giuseppe Menia Bagatin, 85 anni, travolto davanti all’albergo di famiglia dall’utilitaria condotta da un compaesano

DANTA.

S’era alzato dalla panchina sotto l’albero davanti all’albergo di famiglia, dove di solito passava un po’ di tempo al pomeriggio. E stava attraversando lì, vicino alle strisce pedonali, quando è stato travolto ed è caduto sull’asfalto, dopo essere stato colpito da una Hyundai.

È morto dopo il trasferimento in ospedale Giuseppe Menia Bagatin, 85 anni, ex sindaco di Danta. A oltre tre ore dall’investimento, le sue condizioni si sono aggravate: l’anziano amministratore, commendatore della Repubblica ed ex presidente della Comunità montana, non ce l’ha fatta.

Ieri sera intorno alle 20 veniva ancora trattato in pronto soccorso a Belluno: trattenuto in osservazione poi sarebbe stato ricoverato in rianimazione dove è spirato qualche momento dopo. Un fortissimo trauma cranico per lui, un trauma importante al capo: ma non era stato intubato ed era rimasto cosciente.

L’incidente è avvenuto intorno alle 16.50 lungo viale Marconi a Danta. Dalle prime ricostruzioni dei carabinieri, l’anziano ex sindaco del paese e noto albergatore, stava attraversando la strada giusto davanti all’Hotel Tre Pini, struttura che ha gestito di persona, prima di far subentrare i famigliari (il nipote in particolare). In quel momento, lungo viale Guglielmo Marconi, è sopraggiunta un’auto condotta da un 76enne del posto, R.T.B. che ha incrociato l’anziano sul ciglio della strada. Un colpo tremendo. Menia Bagatin ha battuto la testa in maniera molto forte, quasi sfondando il parabrezza dell’utilitaria.

Gli è stato diagnosticato un terribile trauma alla testa.

L’anziano comunque non è stato intubato, non ha perso conoscenza durante il suo soccorso, benchè avesse chiaramente qualche problema ad esprimersi con i suoi soccorritori. Il 118 di Pieve di Cadore ha spedito l’elisoccorso in via Marconi a Danta: Menia Bagatin è stato medicato e trasferito con Falco fino al San Martino di Belluno dove ieri sera intorno alle 20.30 risultava ancora in osservazione in pronto soccorso. Non pare fosse considerato in pericolo di vita, poi l’epilogo tragico dopo il ricovero in rianimazione. La centrale del Suem ha allertato il centralino della Compagnia carabinieri di Cortina che ha inviato le pattuglie per la ricostruzione dell’investimento.

Giuseppe Menia Bagatin è stato investito da un compaesano, un 76enne di Danta al volante dell’auto. Gli accertamenti erano in corso da parte dei carabinieri per definire i dettagli della dinamica.

Giuseppe Menia Bagatin è persona molto nota, oltre a essere albergatore ha ricoperto moltissimi incarichi amministrativi pubblici. È stato anche sindaco a Danta negli anni Novanta, ma anche presidente della Comunità montana. Molto apprezzato come personalità: nel 1990 ricevette l’onorificenza di commendatore della Repubblica. Di lui si ricorda l’amicizia con Giulio Andreotti, quando il noto politico saliva nel Bellunese per passare le sue vacanze nella Regina. —

 

Pubblicato su Corriere delle Alpi