Chiese in Provincia di Trento - città di : Chiesa di Sant'Apollonia

Chiesa di Sant'Apollonia
S. Maria ad Nives S. Apollonia

TRENTO
Bosco, Civezzano (TN)
Culto: Cattolico
Diocesi: Trento
Tipologia: chiesa
La chiesa parrocchiale di Bosco di Civezzano, orientata a nord-est, fu edificata una prima volta nel 1673 e successivamente nelle forme ancora oggi visibili nel 1864. La facciata con portale architravato è coronata da un frontone triangolare. Il campanile si erge si lato nord-ovest, nei pressi del presbiterio. L'interno si articola in una navata unica, suddivisa in due campate da paraste rivestite da un finto parato marmoreo e ornata da dipinti murali realizzati nel 1962. La struttura è... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa parrocchiale di Bosco di Civezzano, orientata a nord-est, fu edificata una prima volta nel 1673 e successivamente nelle forme ancora oggi visibili nel 1864. La facciata con portale architravato è coronata da un frontone triangolare. Il campanile si erge si lato nord-ovest, nei pressi del presbiterio. L'interno si articola in una navata unica, suddivisa in due campate da paraste rivestite da un finto parato marmoreo e ornata da dipinti murali realizzati nel 1962. La struttura è conclusa da un presbiterio con abside semicircolare.

Pianta

Pianta rettangolare ad asse maggiore longitudinale, terminante in un presbiterio rettangolare concluso da abside semicircolare.

Facciata

Facciata con zoccolo rivestito da intonaco grezzo interrotto dal portale architravato, sovrastato da una finestra lunettata; alla sommità frontone triangolare.

Prospetti

Fiancata nord-orientale caratterizzata dall'emergere dei volumi del campanile e della sacrestia.

Campanile

Struttura su basamento quadrangolare con fusto in muratura di pietrame intonacata e tinteggiata; alla sommità quattro aperture centinate sovrastate da un cornicione dentellato sul quale poggia la copertura molto tozza a quattro spioventi, rivestita in lamiera.

Struttura

Strutture portanti verticali: muratura di pietrame intonacata e tinteggiata all'esterno e all'interno; strutture di orizzontamento: volte a crociera nella navata, nel presbiterio e catino absidale.

Coperture

Tetto a due falde sulla navata centrale e sul presbiterio e a padiglione sull'abside, ricoperto da tegole in laterizio.

Interni

Navata unica suddivisa in due campate da un'arcata trasversale a pieno centro poggiante su semipilastri ornati da un finto rivestimento marmoreo dipinto; la teoria di pilastri prosegue nel presbiterio ed è raccordata da un cornicione corrente lungo l'intero perimetro. Al di sopra del cornicione in corrispondenza delle lunette di imposta delle coperture a crociera si aprono sul lato sud-orientale due finestre lunettate nella navata ed una nel presbiterio. L'arco santo a tutto sesto precede il presbiterio sopraelevato su un gradino; sul lato nord-occindentale si apre il portale che conduce in sacrestia.

Pavimenti e pavimentazioni

Pavimento a mattonelle di pietra nella navata; a quadrotte bicolori poste a corsi obliqui nella navata.

Elementi decorativi

Dipinti murali in navata ed in particolare nel presbiterio e nell'abside.

XVI - XVI (menzione carattere generale)

Nel XVI secolo esisteva un'edicola dedicata a Santa Maria ad Nives, in luogo dell'attuale chiesa.

1673 - 1673 (costruzione intero bene)

Un primitivo edificio di culto fu edificato sul luogo dell'edicola nel 1673 circa, come espositura della pieve di Civezzano. Fino al XVIII secolo risulta dedicato come la precedente edicola a Santa Maria ad Nives.

XVIII - XVIII (variazione di intitolazione carattere generale)

Nel XVIII l'intitolazione fu dedicata a Sant'Apollonia, forse in seguito alla donazione di una pala raffigurante la santa da parte del mercante Francesco Grammatica di Trento.

1864 - 1864 (riedificazione intero bene)

L'edificio seicentesco fu riedificato nel 1864.

1865/08/05 - 1865/08/05 (benedizione carattere generale)

Il nuovo edificio fu benedetto il 5 agosto 1865.

1946/02/09 - 1946/02/09 (erezione a parrocchia carattere generale)

Il 9 febbraio 1946 l'espositura divenne parrocchia.

1962 - 1962 (decorazione intero bene)

Nel 1962 Francesco Raffaele Chiletto realizzò le pitture murali.

2011 - 2012 (restauro intero bene)

La chiesa è in fase di restauro: in particolare l'attenzione è posta sulle pitture murali a tempera. È stato inoltre presentato il progetto per la realizzazione di una soluzione domotica wireless per il controllo dei diversi impianti (ingegnere bruno Recarli): si prevede perciò il rifacimento del quadro elettrico, delle linee luce e d'emergenza e la messa a norma dell'impianto elettrico.

Mappa

Cimiteri a TRENTO

Piazza San Vito Andalo (Tn)

Via Roma Vigolo Vattaro (Tn)

Via Alfieri Trento (Tn)

Onoranze funebri a TRENTO

Via Trento 11 Tione Di Trento

Via Quattro Ville 44 Tuenno

Viale Trento 59/G Riva Del Garda