Chiese in Provincia di Trento - città di : Chiesa dei Santi Pietro e Paolo Apostoli

Chiesa dei Santi Pietro e Paolo Apostoli
SS. Pietro e Paolo app.

TRENTO
Vigo Meano, Trento (TN)
Culto: Cattolico
Diocesi: Trento
Tipologia: chiesa
La chiesa si colloca su un terrazzamento immerso nel quieto paesaggio collinare tra coltivazioni di viti, frutteti e prati, isolata fra gli abitati di Vigo Meano e Cortesano e circondata dalle mura del cimitero. Fino al 1867 la chiesa serviva i due abitati, mentre in seguito alla costruzione di una nuova chiesa al centro del paese di Vigo, fu privata delle due campate della navata ed adibita a chiesa cimiteriale. L'antico presbiterio è oggi l'aula alla quale è collegata un'abside poligonale.... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa si colloca su un terrazzamento immerso nel quieto paesaggio collinare tra coltivazioni di viti, frutteti e prati, isolata fra gli abitati di Vigo Meano e Cortesano e circondata dalle mura del cimitero. Fino al 1867 la chiesa serviva i due abitati, mentre in seguito alla costruzione di una nuova chiesa al centro del paese di Vigo, fu privata delle due campate della navata ed adibita a chiesa cimiteriale. L'antico presbiterio è oggi l'aula alla quale è collegata un'abside poligonale. L'edificio, orientato a est, presenta una semplice facciata a capanna con un portale architravato. Lo svettante campanile si erge sul lato settentrionale coronato da una cuspide piramidale.

Preesistenze

Struttura del campanile con aperture ogivali; abside poligonale.

Pianta

Pianta quadrangolare ad asse maggiore longitudinale, con abside poligonale

Facciata

Facciata a capanna con un portale architravato affiancato da due finestre rettangolari chiuse da grate in ferro.

Prospetti

Fiancata settentrionale caratterizzata dall'emergere dei volumi in aggetto del campanile e della sacrestia.

Campanile

Struttura su basamento quadrangolare con fusto in muratura di pietrame intonacata e pietre angolari a vista. Due cornici aggettanti comprendono lo spazio destinato alla cella campanaria in muratura a vista, aperta da quattro finestre archiacute; copertura piramidale in pietra.

Struttura

Strutture portanti verticali: muratura di pietrame intonacata all'esterno e all'interno; strutture di orizzontamento: volta a crociera nell'aula e volta a ombrello sull'abside.

Coperture

Tetto a doppia falda ricoperto da coppi in laterizio. Copertura a padiglione sull'abside.

Interni

Aula quadrangolare sulla quale si apre a nord un portale architravato conducente alla sacrestia e a sud una finestra a sesto acuto. La controfacciata è caratterizzata dalla presenza di un'arcata trasversale a sesto acuto in pietra, che un tempo separava il presbiterio dalle due campate della navata. Arco santo a tutto sesto poggiante su pilastri dotati di capitello in stucco che precede l'abside sulle cui pareti si aprono una finestra rettangolare a nord ed una lunettata a sud.

Pavimenti e pavimentazioni

Pavimento a quadrotte bicolori bianche e rosse poste a corsi obliqui nell'aula di recente realizzazione; battuto di calce nell'abside di recente realizzazione.

Elementi decorativi

Lacerti di affresco sono posti nell'abside.

1315 - 1315 (menzione carattere generale)

La chiesa è nominata per la prima volta in un documento del 1315.

1527 - 1527 (erezione campanile)

Il campanile fu eretto nel 1527, come testimonia l'iscrizione posta alla sua sommità.

1527 - 1546 (costruzione sacrestia)

Tra il 1527 ed il 1546 fu realizzata la sacrestia e fu aperta una porta di accesso all'abside. In questo periodo la chiesa aveva due campate ed un'abside poligonale.

1622 - 1622 (decorazione abside)

La zona absidale fu ornata da un affresco realizzato da Adamo Adami nel 1622, del quale si conservano solo alcuni lacerti.

1718 - 1718 (erezione a cappellania curata carattere generale)

Nel 1718 la chiesa venne eretta a cappellania curata su insistenza della popolazione di Vigo e Cortesano, che rifiutava di recarsi nella lontana chiesa parrocchiale di Meano.

1724 - XVIII (rifacimenti intero bene)

A partire dal 1724 furono messe in opera una serie di lavori di ristrutturazione: fu rifatto il manto di copertura del tetto e la facciata fu abbellita con lastre di pietra.

1724 - 1724 (ampliamento sacrestia)

Nel 1724 iniziano consistenti lavori di ampliamento della sacrestia, diretti da Giovanni Coran; furono aperte delle nuove finestre ed un nuovo passaggio per l'abside.

1762 - 1762 (fondazione fonte battesimale)

Nel 1762 fu posto nella chiesa il fonte battesimale.

1767 - 1769 (ristrutturazioni presbiterio)

Tra il 1767 ed il 1769, in occasione della realizzazione del nuovo altare maggiore marmoreo, fu aperta una finestra lunettata sulla parete meridionale del presbiterio, inoltre venne rinnovato anche l'arco santo con motivi decorativi in stucco e vennero ridipinte le pareti.

1770 - 1783 (aperture porte intero bene)

Nel 1770 venne aperta una nuova porta per la sacrestia direttamente dal presbiterio; nel 1775 fu realizzata una porta di collegamento tra la sacrestia ed il campanile; infine nel 1783 venne realizzato un collegamento con l'esterno sulla parete nord del presbiterio.

1850 - 1856 (ristrutturazioni intero bene)

Tra il 1850 e il 1856 furono svolti alcuni lavori di manutenzione: fu realizzato un piccolo coperto all'ingresso; venne riparato il tetto, rifatto il pavimento ligneo e fu realizzata una nuova balaustra.

1859 - 1859 (chiusura carattere generale)

L'edificio nel corso del 1859 fu chiuso al culto perché pericolante; fu incaricato il geometra Ravanelli di predisporre un progetto di messa in sicurezza dell'edificio, che venne messo in opera entro il maggio di quell'anno.

1870 - 1873/01/03 (riduzione della navata intero bene)

Tra l'agosto del 1870 e il 3 gennaio del 1873, l'edificio fu ridotto di circa due terzi in lunghezza per essere in seguito destinato a cappella cimiteriale. La facciata fu ricostruita senza tenere conto della precedente; vennero tamponati alcuni passaggi tra il presbiterio e la sacrestia e tra il campanile e l'esterno; infine vennero imbiancati tutti i muri.

2003/08/11 - 2004/12/23 (restauro intero bene)

La chiesa è stata interamente restaurata tra l'agosto del 2003 e il dicembre del 2004.

Mappa

Cimiteri a TRENTO

Via Roma Vigolo Vattaro (Tn)

Via Per Barco Levico Terme (Tn)

Via S. Michele Mezzocorona (Tn)

Onoranze funebri a TRENTO

Via G.Prati 14 38077 Trento

Via S.Maria, 86 38068 Rovereto

Via Trento 51/A/B 38023 Cles