Chiese in Provincia di Trento - città di : Chiesa di San Vigilio

Chiesa di San Vigilio
S. Vigilio

TRENTO
via Piave - Molina di Ledro, Ledro (TN)
Culto: Cattolico
Diocesi: Trento
Tipologia: chiesa
La chiesa si erge su di un terrapieno tra gli abitati di Legos e di Molina, con orientamento a ovest, al vertice di una ripida scalinata. La facciata barocca è ripartita in due ordini di quattro paraste da una cornice marcapiano ed è coronata da un frontone arcuato. Il campanile in muratura è posto sul lato meridionale. L'interno si articola in una navata unica con due cappelle per lato, conclusa da un presbiterio sopraelevato su alcuni gradini. Le volte sono decorate da stucchi ed affreschi... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa si erge su di un terrapieno tra gli abitati di Legos e di Molina, con orientamento a ovest, al vertice di una ripida scalinata. La facciata barocca è ripartita in due ordini di quattro paraste da una cornice marcapiano ed è coronata da un frontone arcuato. Il campanile in muratura è posto sul lato meridionale. L'interno si articola in una navata unica con due cappelle per lato, conclusa da un presbiterio sopraelevato su alcuni gradini. Le volte sono decorate da stucchi ed affreschi settecenteschi.

Pianta

Pianta rettangolare ad asse maggiore longitudinale, terminante in un presbiterio rettangolare.

Facciata

Facciata a due ordini, scandita da quattro paraste tuscaniche nel livello inferiore e ioniche in quello superiore, sorreggenti cornicioni aggettanti; nel settore centrale, più ampio rispetto ai laterali, si aprono un portale architravato sovrastato da una finestra a centina ribassata, affiancata, nei settori laterali, da piccole nicchie arcuate; coronamento a profilo mistilineo con cartella in stucco. Finiture ad intonaco e motivi decorativi in stucco.

Prospetti

Fiancate segnate da cornici in rilievo, in basso centrate da un portale, contraddistinte a nord dai volumi in aggetto della sacrestia e a sud da quelli della sacrestia vecchia e del campanile.

Campanile

Struttura su base quadrangolare con fusto in muratura di pietra, quadrante di orologio dipinto; cella campanaria aperta da bifore; copertura a spioventi con coppi in laterizio.

Struttura

Strutture portanti verticali: muratura di pietrame intonacata all'esterno e all'interno; strutture di orizzontamento: volta a vela nelle due campate della navata e a botte all'ingresso e nel settore tra le due campate; nel presbiterio cupola su pennacchi.

Coperture

Tetto a doppia falda ricoperto da coppi in laterizio.

Interni

Pareti intonacate e dipinte a finto marmo scandite da possenti pilastri conclusi da capitelli corinzi. Controfacciata centrata da un'arcata a pieno centro cieca. Lungo la navata si aprono quattro cappelle speculari a pianta rettangolare, con finestre a centina ribassata. Il presbiterio è elevato su tre gradini, chiuso da balaustre marmoree. Cornicione dentellato di coronamento corrente lungo tutto il perimetro. Sul presbiterio l'articolazione della cupola genera due lunette con vetrata. L'arco santo è affiancato da due pareti leggermente concave centrate da un portale sovrastato da una nicchia ad arco a tutto sesto.

Pavimenti e pavimentazioni

Pavimento a quadrotte bicolori disposte a corsi diagonali nella navata; a mattonelle in pietra tricolori nel presbiterio, con disegno geometrico prospettico; alle spalle dell'altare maggiore si ritrovano le quadrotte.

Elementi decorativi

Sulle volte cornici in stucco di gusto rocaille centrate da affreschi.

1537 - 1537 (costruzione intero bene)

La prima chiesa di San Vigilio fu eretta nel 1537 nei pressi del lago di Ledro.

1758/05/05 - 1774 (costruzione intero bene)

L'attuale edificio sacro fu costruito in un terreno posto tra gli abitati di Legos e Molina da Pietro Bianchi, a partire dal 1758, anno in cui fu concessa la licenza di erezione da parte del principe vescovo Francesco Felice Alberti. Nel 1768 i lavori erano ancora in corso e si conclusero sicuramente prima del 1774, anno in cui venne eretto il campanile.

1770 - 1772 (decorazione volte)

Nel 1770 vennero realizzate le cornici in stucco attribuite alla bottega di Giuseppe Canonica. I riquadri furono dipinti da Giorgio Tielle nel 1772.

1798 - 1798 (consacrazione carattere generale)

La nuova chiesa fu solennemente consacrata nel 1798.

1930 - 1930 (restauro intero bene)

La chiesa fu ritinteggiata dai pittori Martinenghi nel 1930.

1933 - 1933 (erezione a parrocchia carattere generale)

Nel 1933 la chiesa fu eretta a parrocchia, mentre i precedenza dipendeva dalla pieve di Ledro.

1976 - 1976 (danneggiamento intero bene)

La chiesa subì ingenti danni durante il terremoto del 1976.

1983 - 1983 (restauro intero bene)

L'edificio fu completamente restaurato nel 1983.

Mappa

Cimiteri a TRENTO

Via S. Michele Mezzocorona (Tn)

Via Per Barco Levico Terme (Tn)

Via Antonio Rosmini Rovere' Della Luna (Tn)

Onoranze funebri a TRENTO

Via Parteli, 1/ Bis 38068 Rovereto

Via G.Prati 14 38077 Trento