Chiese in Provincia di Trento - città di : Chiesa di San Lorenzo Martire

Chiesa di San Lorenzo Martire
S. LORENZO martire

TRENTO
piazza di San Lorenzo - Ciago, Vezzano (TN)
Culto: Cattolico
Diocesi: Trento
Tipologia: chiesa
La chiesa di San Lorenzo Martire, orientata a nord-est, domina dall'alto l'abitato di Ciago. Venne riedificata tra il 1866 e il 1868. La facciata a due spioventi è conclusa da un frontone triangolare. L'edificio è affiancato sul lato sud-est da uno slanciato campanile in pietra, appartenente alla struttura primitiva, con bifore e copertura piramidale. Internamente, la navata presenta due cappelle laterali poco profonde e il presbiterio, rialzato su tre gradini, è concluso da un'abside... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa di San Lorenzo Martire, orientata a nord-est, domina dall'alto l'abitato di Ciago. Venne riedificata tra il 1866 e il 1868. La facciata a due spioventi è conclusa da un frontone triangolare. L'edificio è affiancato sul lato sud-est da uno slanciato campanile in pietra, appartenente alla struttura primitiva, con bifore e copertura piramidale. Internamente, la navata presenta due cappelle laterali poco profonde e il presbiterio, rialzato su tre gradini, è concluso da un'abside semicircolare.

Preesistenze

Campanile originario.

Pianta

Pianta rettangolare ad asse maggiore longitudinale; presbiterio rettangolare; abside semicircolare.

Facciata

Facciata a due spioventi tripartita orizzontalmente da fasce e conclusa da un frontone triangolare coronato da una croce lapidea. Nel settore inferiore si apre un portale architravato, sovrastato nel settore centrale da una finestra lunettata; il timpano è centrato da un'apertura quadrilobata. Zoccolo ad intonaco rustico e finiture ad intonaco tinteggiato.

Prospetti

Fiancate lisce bipartite orizzontalmente da fasce; fiancata nord-ovest aperta da un portale laterale; fiancata sud-est caratterizzata dal corpo aggettante della sacrestia che crea un collegamento con il campanile. Finiture ad intonaco tinteggiato.

Struttura

Strutture portanti verticali: muratura in pietrame intonacata. Strutture di orizzontamento: navata coperta da volta a crociera tra due strette volte a botte, in corrispondenza dei pilastri; presbiterio voltato a botte; catino absidale.

Campanile

Struttura a pianta quadrata, addossata alla sacrestia; fusto in muratura di pietrame a vista, aperto alla sommità da bifore; copertura piramidale in pietra.

Coperture

Tetti della navata e del presbiterio (il secondo ristretto e ribassato rispetto al primo) a doppia falda, ricoperti da tegole in laterizio; tetto dell'abside a padiglione semicircolare con tegole in laterizio.

Interni

Pareti scandite da pilastri sorreggenti cornicione marcapiano, corrente lungo l'intera struttura. Navata unica con due cappelle per lato speculari, poco profonde ed illuminate da finestre lunettate. Presbiterio preceduto da arco santo, rialzato su tre gradini e caratterizzato da un portale laterale di accesso alla sacrestia e da due finestre lunettate. Finiture ad intonaco tinteggiato.

Pavimenti e pavimentazioni

Pavimenti della navata e dell'abside a lastre di pietra. Pavimento del presbiterio a quadrotte di pietra calcarea bianca e rossa, a corsi diagonali.

Elementi decorativi

Decorazione a tempera sulle pareti e sulle volte.

XIV - XIV (costruzione intero bene)

La costruzione della primitiva chiesa risale presumibilmente al XIV secolo.

1491 - 1491 (menzione carattere generale)

La chiesa, originariamente dedicata ai Santi Dionigi, Rustico ed Eleuterio, è documentata la prima volta nel 1491.

1580 - 1580 (cambio dedicazione carattere generale)

La chiesa nel 1580 era dedicata ai Santi Martiri Anauniesi.

1793 - 1793 (erezione a curazia carattere generale)

La chiesa fu eretta a curazia della pieve di Calavino nel 1793.

1866 - 1868 (riedificazione intero bene)

La chiesa fu riedificata tra il 1866 e il 1868.

1877/09/09 - 1877/09/09 (consacrazione carattere generale)

La chiesa fu consacrata dal vescovo coadiutore Giovanni Haller il 9 settembre 1877 e dedicata a San Lorenzo Martire.

1946 - 1946 (decorazione intero bene)

La chiesa fu decorata da Vittorio Bertoldi nel 1946.

1969 - 1969 (cambio giurisdizione carattere generale)

L'1 febbraio 1969 la curazia fu smembrata dalla parrocchia di Calavino ed unita a quella di Fraveggio.

Mappa

Cimiteri a TRENTO

Via Di Sorari Terlago (Tn)

Via Antonio Rosmini Rovere' Della Luna (Tn)

Via Xxiv Maggio Borgo Valsugana (Tn)

Onoranze funebri a TRENTO

Via Roma 6 38013 Fondo

Trento