Chiese in Provincia di Trento - città di : Chiesa di San Bartolomeo Apostolo

Chiesa di San Bartolomeo Apostolo
S. Bartolomeo ap.

TRENTO
Cogolo, Peio (TN)
Culto: Cattolico
Diocesi: Trento
Tipologia: chiesa
La chiesa di San Bartolomeo sorge solitaria, in mezzo ai prati della località di Pegaia, con orientamento a est. Documentata a partire dal XV secolo, venne ampliata nei secoli successivi. La facciata presenta tre finestre (la centrale corrispondente in origine all'ingresso principale), sovrastate da un oculo. Si accede all'edificio tramite il portale aperto sul lato meridionale. La navata, coperta da un soffitto piano, termina in un presbiterio, protetto da una cancellata lignea e voltato a... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa di San Bartolomeo sorge solitaria, in mezzo ai prati della località di Pegaia, con orientamento a est. Documentata a partire dal XV secolo, venne ampliata nei secoli successivi. La facciata presenta tre finestre (la centrale corrispondente in origine all'ingresso principale), sovrastate da un oculo. Si accede all'edificio tramite il portale aperto sul lato meridionale. La navata, coperta da un soffitto piano, termina in un presbiterio, protetto da una cancellata lignea e voltato a crociera. La chiesa presenta, all'esterno e all'interno, affreschi attribuiti a Cristoforo II Baschenis.

Preesistenze

Presbiterio corrispondente alla cappella primitiva.

Pianta

Pianta rettangolare ad asse maggiore longitudinale; presbiterio rettangolare.

Facciata

Facciata a due spioventi aperta da una finestra rettangolare (corrispondente in origine al portale), tra due finestrelle quadrate, sovrastata da un oculo. Zoccolo ad intonaco rustico e finiture ad intonaco tinteggiato.

Prospetti

Fiancata nord liscia; fiancata sud aperta dagli unici accessi alla chiesa: un portale architravato e un portale sospeso, dal quale si accede alla cantoria. Zoccolo ad intonaco rustico e finiture ad intonaco tinteggiato.

Struttura

Strutture portanti verticali: muratura in pietrame intonacata. Strutture di orizzontamento: soffitto piano in muratura sulla navata; volta a crociera sul presbiterio.

Coperture

Tetto a doppia falda. Manto di copertura in scandole lignee. Campanile a vela in muratura, alla sommità della facciata.

Interni

Navata illuminata da una finestra centinata sulla parete sinistra. Presbiterio introdotto da un arco santo ogivale e separato dalla navata da una cancellata lignea. Finiture a intonaco tinteggiato.

Pavimenti e pavimentazioni

Pavimento in battuto di calce.

Elementi decorativi

Affreschi sul lato est all'esterno, sulla parete destra della navata e sulla parete sinistra del presbiterio.

XV - 1431 (menzione carattere generale)

Una primitiva chiesetta di antiche origini è documentata a partire dal XV secolo. Secondo la tradizione, poco prima del 1431, l'abitato di Pegaia fu distrutto, ad esclusione della chiesa, forse da una valanga o da una frana.

1512/08/22 - 1512/08/22 (consacrazione carattere generale)

La chiesa, a seguito di un ampliamento, venne consacrata il 22 agosto 1512 dal vescovo suffraganeo Michele Iorba e dedicata ai Santi Bartolomeo, Paolo e Tommaso (attualmente è intitolata al solo Bartolomeo).

1513/07/03 - 1513/07/03 (decorazione intero bene )

Gli affreschi del presbiterio della chiesa, datati 3 luglio 1513, sono stati attribuiti a Cristoforo II Baschenis, probabile autore anche del San Cristoforo affrescato esternamente sul prospetto est.

1624 - 1624 (realizzazione cancellata )

La cancellata lignea che separa la navata dal presbiterio è datata 1624.

1728 - 1728 (decorazione navata)

Il riquadro affrescato sulla parete destra della navata risale al 1728.

1849 - 1849 (sostituzione soffittatura)

L'originale soffitto a cassettoni della navata venne sostituito nel 1849 con un soffitto in muratura.

1915 - 1918 (variazione d'uso intero bene)

Durante la prima guerra mondiale l'edificio venne utilizzato come magazzino e stalla. In questo periodo il portale maggiore venne probabilmente trasformato in finestra.

1918 - 1920 (ristrutturazione intero bene)

A seguito dei danni provocati dalla prima guerra mondiale, la chiesa venne ristrutturata e intonacata tra il 1918 e il 1920.

1920/19/20 - 1920/19/20 (consacrazione carattere generale)

La chiesa venne riconsacrata il 20 settembre 1920.

1967 - 1967 (restauro intero bene)

La chiesa venne restaurata nel 1967 (consolidamento strutturale e restauro campanile).

Mappa

Cimiteri a TRENTO

Viale Tomasoni 1 Ala (Tn)

Via Per Barco Levico Terme (Tn)

Via Xxiv Maggio Borgo Valsugana (Tn)

Onoranze funebri a TRENTO

Viale Stazione 25 Levico Terme

Via Gerola 17 38100 Trento

Via G. Garibaldi 202 Storo