Chiese in Provincia di Trento - città di : Chiesa di San Donato

Chiesa di San Donato
S. Donato

TRENTO
Castello, Pellizzano (TN)
Culto: Cattolico
Diocesi: Trento
Tipologia: chiesa
Sorge ai margini dell'abitato di Castello in posizione elevata, con orientamento a est. La chiesa fu eretta nel corso del XV secolo da maestranze lombarde e consacrata nel 1503. Un importante intervento di ampliamento risale al 1845. La facciata a capanna è delimitata da pilastri angolari. Sul lato settentrionale si erge il campanile ottocentesco concluso da merli ghibellini. L'interno si articola in una navata unica suddivisa in quattro campate, con due cappelle laterali in prossimità... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

Sorge ai margini dell'abitato di Castello in posizione elevata, con orientamento a est. La chiesa fu eretta nel corso del XV secolo da maestranze lombarde e consacrata nel 1503. Un importante intervento di ampliamento risale al 1845. La facciata a capanna è delimitata da pilastri angolari. Sul lato settentrionale si erge il campanile ottocentesco concluso da merli ghibellini. L'interno si articola in una navata unica suddivisa in quattro campate, con due cappelle laterali in prossimità dell'arco santo, coperte da una volta reticolata. Il presbiterio poligonale è coperto da una volta a ombrello.

Pianta

Pianta rettangolare ad asse maggiore longitudinale con due cappelle rettangolari in prossimità dell'arco santo; presbiterio poligonale.

Facciata

Facciata a capanna racchiusa tra pilastri angolari eminenti: al centro portale architravato con lunetta e oculo.

Prospetti

Fiancate scandite da contrafforti; sul lato settentrionale emergono i volumi del campanile e della sacrestia.

Campanile

Struttura su basamento quadrangolare in pietrame intonacato; fusto desinente in una cella campanaria aperta da quattro monofore centinate; cornicione sommitale dal quale si ergono merli ghibellini.

Struttura

Strutture portanti verticali: muratura di pietrame intonacata all'esterno e all'interno; strutture di orizzontamento: volta reticolata nella navata; volta a ombrello nel presbiterio.

Coperture

Tetto a due falde rivestito da tegole lignee.

Interni

Navata unica suddivisa in quattro campate: la prima e la seconda sono separate da un'arcata trasversale a sesto acuto, poggiante su semicolonne cilindriche (sulla parete meridionale della prima campata si trova una finestra archiacuta); la quarta campata si sviluppa dopo un'arcata trasversale a tutto sesto poggiante su pilastri dai quali si sviluppano anche le arcate laterali che precedono le due strette cappelle a pianta rettangolare (una finestra lunettata si apre nella cappella meridionale). Altri due pilastri fungono da appoggio per l'arco santo a tutto sesto oltre al quale si trova il presbiterio sopraelevato su un gradino, illuminato da due finestra centinata.

Pavimenti e pavimentazioni

Pavimento in seminato alla palladiana.

Elementi decorativi

Dipinto murale ad affresco nella lunetta del portale.

XV - XV (costruzione intero bene)

Un edificio sacro a Castello fu eretto nel corso del XV secolo, probabilmente da maestranze lombarde.

1503 - 1503 (consacrazione carattere generale)

La chiesa quattrocentesca fu consacrata nel 1503 dal vescovo suffraganeo Francesco Dalla Chiesa.

1537 - 1537 (erezione a curazia carattere generale)

Nel 1537 da cappella fu trasformata in chiesa curaziale dipendente dalla pieve di Ossana.

1683 - XVII (restauro intero bene)

L'incendio del 1683 comportò il rinnovamento dell'edificio, probabilmente dell'avvolto (incerta).

1683 - 1683 (danneggiamenti intero bene)

Nel 1683 un devastante incendio distrusse parte della chiesa.

1845 - 1845 (ampliamento intero bene)

Nel 1845 è documentato l'ampliamento della chiesa progettato da Gregorio Mocatti di Monclassico: si ipotizza che in questa occasione sia stata realizzata la quarta campata con le cappelle laterali ed il presbiterio (incerta).

1848 - 1848 (costruzione campanile)

Il campanile fu eretto nel 1848.

1957 - 1957 (restauro intero bene)

Nel 1957 si intervenne sui muri perimetrali per impedire le infiltrazioni di umidità. Nel 1982 fu concesso il contributo dalla Provincia Autonoma di Trento a favore del restauro conservativo della chiesa, successivamente realizzato.

1982 - 1982 (restauro intero bene)

Nel 1982 fu concesso il contributo dalla Provincia Autonoma di Trento a favore del restauro conservativo della chiesa, successivamente realizzato.

2009 - 2009 (rifacimento del sagrato intorno)

Nel 2009 si è intervenuti sul sagrato e sul muraglione di sostegno per impedire il cedimento dello stesso.

Mappa

Cimiteri a TRENTO

Via S. Michele Mezzocorona (Tn)

Via Antonio Rosmini Rovere' Della Luna (Tn)

Viale Tomasoni 1 Ala (Tn)

Onoranze funebri a TRENTO

Via Cesure 22 38066 Riva Del Garda

Via Quattro Ville 44 Tuenno