Chiese in Provincia di Trento - città di : Chiesa dell'Ausiliatrice

Chiesa dell'Ausiliatrice
Madonna dell'Aiuto Chiesa di Maria Ausiliatrice

TRENTO
via Pradibondo - Pradibondo, Roncone (TN)
Culto: Cattolico
Diocesi: Trento
Tipologia: chiesa
La piccola chiesa, orientata a nord-est, fu costruita per volere degli abitanti della frazione di Pradibondo e grazie al contributo finanziario del Comune, tra il 1858 e il 1861; in precedenza esisteva solamente un'edicola. La facciata è delimitata da cornici rilevate, riprese anche sugli altri prospetti, e culmina in un frontone curvilineo, con l'iniziale di Maria entro tondo al centro del timpano; un campaniletto con cella a sporto è innestato sulla falda destra del tetto e sempre sul lato... Leggi tutto

Dettagli

La piccola chiesa, orientata a nord-est, fu costruita per volere degli abitanti della frazione di Pradibondo e grazie al contributo finanziario del Comune, tra il 1858 e il 1861; in precedenza esisteva solamente un'edicola. La facciata è delimitata da cornici rilevate, riprese anche sugli altri prospetti, e culmina in un frontone curvilineo, con l'iniziale di Maria entro tondo al centro del timpano; un campaniletto con cella a sporto è innestato sulla falda destra del tetto e sempre sul lato destro emerge la sacrestia. L'interno a navata unica è coperto da una volta a vela, raccordata da due arcate a pieno centro all'ingresso e nel breve presbiterio, elevato di un gradino.

Pianta

Navata a pianta rettangolare con asse maggiore longitudinale; presbiterio a pianta rettangolare con asse maggiore trasversale.

Facciata

Facciata dal profilo rettangolare, delimitata da cornici rilevate; portale architravato e finestra rettangolare sdraiata in granito. Apertura superiore a lunetta; frontone dal profilo superiore ondulato e lettera M entro tondo al centro del timpano. Finiture a intonaco tinteggiato.

Prospetti

Fiancate delimitate da cornici rilevate, ciascuna dotata di una finestra centrale a lunetta; sacrestia emergente sul lato destro. Una finestra rettangolare aperta alla sommità della parete di fondo dà luce al sottotetto. Finiture a intonaco tinteggiato.

Campanile

Fusto a pianta quadrangolare innestato sulla falda destra del tetto, in mattoni a vista, con cella campanaria a sporto, dotata di quattro monofore centinate allungate, alternativamente aperte e cieche. Tetto piramidale a quattro falde, sormontato da croce apicale.

Struttura

Strutture portanti verticali: muratura in pietrame. Strutture di orizzontamento: volta a vela nella navata; due arcate a pieno centro rinforzate da tiranti in ferro la raccordano all'ingresso e al breve presbiterio.

Coperture

Tetto a due falde sulla navata e sul presbiterio, a più falde sopra la sacrestia; struttura portante in legno e manto di copertura in tegole di cemento, salvo che sul campanile, coperto da lamiera metallica.

Interni

Interno ad unica navata, delimitato da lesene angolari intonacate e percorso da cornicione modanato; lungo la parete destra si trova l'accesso alla sacrestia, con portale architravato in granito. Breve presbiterio elevato di un gradino; finiture a intonaco tinteggiato.

Pavimenti e pavimentazioni

Pavimento in quadrotte di pietra calcarea bianche e rosse, disposte in corsi diagonali.

XVIII - 1858 (preesistenze intorno)

Gli atti visitali del 1768 documentano nell'abitato di Pradibondo la presenza di un'edicola, non adatta alle celebrazioni presumibilmente perché troppo piccola.

1858 - 1861 (costruzione intero bene)

Nel 1858 la popolazione ottenne dall'Ordinariato vescovile di poter erigere una chiesetta, con il contributo finanziario del Comune, in cui poter pregare e amministrare i sacramenti quando non fosse possibile recarsi nella chiesa madre di Roncone. Il progetto originario subì delle modifiche in corso d'opera e l'edificio, di dimensioni maggiori di quelle preventivate, rimase incompiuto per mesi, per mancanza di fondi. Grazie a nuovi finanziamenti pubblici e ad un accordo con i capifamiglia della frazione, che si impegnarono a provvedere alla chiesa una volta terminata, nell'estate del 1861 il cantiere si chiuse.

1861/10/28 - 1861/10/28 (benedizione carattere generale)

Con l'autorizzazione del vescovo Benedetto Riccabona de Reinchenfels il rettore di Roncone don Giacomo Franceschetti benedisse la chiesa il 28 ottobre 1861.

Mappa

Cimiteri a TRENTO

Via S. Michele Mezzocorona (Tn)

Viale Tomasoni 1 Ala (Tn)

Via Antonio Rosmini Rovere' Della Luna (Tn)

Onoranze funebri a TRENTO

Viale Tigli 12/D Riva Del Garda

Via Fangolino 12 Riva Del Garda